Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Pubbliredazionale

Benessere, ristorazione: la formazione del Cfp Como ripartita alla grande in presenza. E le aziende accolgono gli alunni

Una formazione centrata sul fare, sulla pratica professionale che in questi mesi, dopo un anno e mezzo di crisi pandemica, sta ricominciando a dare il massimo delle sue potenzialità.

La dimensione pratica, la relazione diretta e costante con gli insegnanti, in laboratorio e in classe, con i compagni, con i “clienti”, ha un ruolo centrale nel processo formativo. Se nell’ultimo anno e mezzo le diverse forme della didattica in presenza hanno subito le ripercussioni delle restrizioni sanitarie e del rischio di contagio, in queste settimane gli allievi del C.F.P. stanno ritornando a usufruirne pienamente.

A partire da settembre infatti è ripartita l’organizzazione di eventi nel settore ristorativo-alberghiero. In collaborazione con le Istituzioni locali e le associazioni di categoria il C.F.P. promuove catering ed eventi a tema, che valorizzano le competenze dei ragazzi e rappresentano un vero banco di prova e di costruzione di un bagaglio di esperienze.

Anche i tirocini sono tornati a pieno regime, garantendo a partire dal secondo anno, la possibilità di vivere in modo diretto il contesto lavorativo. Tutor dedicati si occupano dell’abbinamento tra allievi e aziende del territorio e si confrontano con i professionisti sulla crescita e la motivazione degli studenti. Proprio per questa forte vocazione tecnica, il quarto anno al C.F.P. è organizzato secondo la formula dell’alternanza, prevede quindi la frequenza della metà del monte ore annuale in azienda. Ma non solo.

Molti allievi, circa una trentina ogni anno, ottengono il Diploma di Tecnico attraverso l’Apprendistato, un vero e proprio contratto di lavoro che prevede per i ragazzi la piena responsabilità come dipendenti e, per le aziende, un ruolo attivo nella formazione dei giovani e del loro accompagnamento all’esame di quarto anno.

E come gli allievi sono presenti nelle aziende, così il mondo del lavoro è protagonista nella aule del C.F.P: i docenti di pratica professionale sono professionisti di settore, come pure molti rappresentanti delle aziende e importanti professionisti vengono coinvolti per moduli professionalizzanti e incontri specifici.

Per accedere ai percorsi di formazione, è determinante quindi la motivazione e la passione per il settore professionale scelto. La curiosità, la voglia di mettersi in gioco, l’entusiasmo di entrare da subito in rapporto con il mondo delle imprese rappresentano le leve del successo per i ragazzi che decidono di iscriversi ai percorsi di Istruzione e Formazione Professionale.

E le potenzialità di successo sono di fatto garantite: chi si iscrive a un corso di qualifica professionale, ha già in tasca un contratto di lavoro. Le aziende in tutti i settori di competenza del C.F.P. chiamano costantemente lo Sportello Lavoro alla ricerca di personale.

Nonostante il periodo difficile della pandemia i settori della ristorazione e del benessere continuano a garantire delle ottime opportunità occupazionali.

TAG ARTICOLO:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: