Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità, Sanità

Tampone per rientrare a scuola? La Regione chiarisce: “No, non è previsto, inutile presentarsi nei centri”

“Non è previsto ad oggi alcuno screening/test preventivo per ricominciare la frequenza scolastica. Non lo prevedono né le indicazioni regionali, né quelle di livello nazionale”. Lo comunica in una Nota la Direzione Generale Welfare della Regione Lombardia “a seguito – prosegue la Nota – delle segnalazioni relative alla ‘autopresentazione’ di minori presso i ‘centri tamponi’ della Lombardia, senza alcuna richiesta del medico curante correttamente corredata di quesito diagnostico, ma motivata dalla supposta necessità di effettuare un tampone per ‘screening/test’ preventivo per la ripresa della presenza a scuola”.

SEMPRE A PROPOSITO DI TAMPONI

“A poco più di una settimana dalla creazione di una apposita task force regionale per i tamponi, oggi in Lombardia non si sono registrate code e particolari disagi”. Così Guido Grignaffini, responsabile della task force voluta dalla vicepresidente e assessore al Welfare della Regione, Letizia Moratti.

“A parte qualche rara e momentanea eccezione – spiega Grignaffini – nei ‘centri tamponi’ regionali le attività si sono svolte con un flusso costante di cittadini e un servizio regolare”.
“Oggi – conclude Grignaffini – in Lombardia verranno effettuati oltre 215.000 tamponi per una media settimanale che supera il milione di unità”. (

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo