Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Sanità

Vaccino over 80 a domicilio in caso di disabilità e patologie gravi, come fare: telefono e procedura

Da ieri è possibile per i cittadini lombardi che hanno più di 80 anni – comprese le persone nate nel 1941 – aderire alla campagna di vaccinazione anti-Covid, collegandosi alla piattaforma dedicata di Regione Lombardia vaccinazionicovid.servizirl.it e seguendo le istruzioni per la registrazione.

Ats Insubria fa sapere che  chi ha gravi disabilità o uno stato di salute che non consente lo spostamento in un centro vaccinale in autonomia o accompagnato, deve seguire una specifica procedura.

E’ possibile contattare il Medico di medicina generale (se ha dato l’adesione) che compilerà il modulo di richiesta alla vaccinazione specificando che la stessa dovrà essere gestita attraverso altre modalità.

In alternativa, è necessario procedere con la registrazione sulla piattaforma regionale e successivamente contattare il numero verde di ATS Insubria 800.769622 – selezionare int. 1 – per comunicare la necessità di vaccinazione a domicilio (iter valido anche per chi si è già registrato in queste ore).

Possono inserire la richiesta anche i familiari e i caregiver (quanti si occupano) della persona da vaccinare, purché muniti di Tessere Sanitaria – Carta Nazionale dei Servizi del soggetto da vaccinare e di numero di cellulare / Telefono fisso.

In una seconda fase, il cittadino riceverà un SMS, o una telefonata, con cui verranno fornite le indicazioni per l’appuntamento.

TAG ARTICOLO:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo