Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

A Laglio si spegne “La Lanterna”, per anni luce di chiacchiere e bicchieri in compagnia. L’addio del sindaco

Un pezzo di paese (e di cuore) che se ne va. A Laglio sono in corso in questi giorni i lavori di riqualificazione dello storico bar ristorante La Lanterna che, però, hanno portato anche a un parziale abbattimento dell’edificio di uno dei locali più amati del paese, ma non solo.

A due passi da Villa Oleandra, e frequentata anche da George Clooney quando ancora poteva permettersi il lusso di godersi il lago senza essere inseguito da fotografi e curiosi, La Lanterna è stato negli anni ’80 un punto di riferimento dei giovani che volevano tirar tardi o, per i meno giovani, per mangiare bene e bere un bicchiere in compagnia.

Dopo la scomparsa, nel 2012, della mitica proprietaria Mira Taroni Folloni (semplicemente “la Mira” per gli habitué), la gestione del locale era passata al figlio Nearco e, dopo la scomparsa anche di quest’ultimo, la proprietà era stata messa in vendita e oggi, dopo un lungo periodo di abbandono, è finalmente pronta a rinascere con una nuova attività.

Addio quindi a un edificio che avrebbe da raccontare chissà quanti aneddoti ma anche la felicità di veder tornare la vita in uno dei luoghi simbolo del paese, come racconta il sindaco Roberto Pozzi in un post sul suo profilo Facebook che riportiamo di seguito.

Addio alla Lanterna. Tanti (tutti i lagliesi) sono passati da lì e tutti hanno legato a quel luogo aneddoti, sensazioni di un vissuto condiviso. Dopo la morte di Nearco il figlio di Mira avvenuta nel dicembre 2014 e la scelta dei proprietari di mettere in vendita l‘intero immobile, la costruzione versava in stato di progressivo abbandono.

Difficile trovare acquirenti anche per la decisione dell’Amministrazione di vincolare il piano terra ad attività commerciale così come svolta in passato.

Fortunatamente dopo una lunga trattativa hanno proceduto alla vendita e dopo le necessarie autorizzazioni si sta in questi giorni dando corso ai lavori.

Sono certo che il progetto darà a Laglio un nuovo ulteriore immobile di pregio e nuovi servizi dei quali abbiamo grande necessità.

TAG ARTICOLO:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: