Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Aperitivi e assembramenti, Fontana sbotta: “Quattro stupidotti vanificano gli sforzi. Chi sgarra chiude”

I casi di eccessivi assembramenti all’ora dell’apertitivo si moltiplicano in tutta la Lombardia e Como non fa eccezione come abbiamo documentato tra lunedì e ieri. E anche il presidente della Regione, Attilio Fontana, dice basta con forza e qualche termine “verace”.

Como, altro aperitivo-assembramento: maxi intervento di polizia e vigili. Negretti: “Collaborazione o pugno di ferro”

“Premessa, è bello rivedere i cittadini liberi di circolare e conquistare passo dopo passo la nuova normalità – ha detto Fontana – Creare assembramenti intorno a uno spritz, però, non è buon senso. Incontrare gli amici, mantenendo il giusto distanziamento e con la mascherina lo è. Considerazione che ho condiviso ieri sera incontrando il prefetto di Milano, Renato Saccone, e il sindaco”.

Riaperture: ‘assalto’ al primo aperitivo e polizia in piazza Volta. Davide (Krudo): “Noi in regola, il problema è lo spazio pubblico”

“Ringrazio la stragrande maggioranza dei cittadini che continua a seguire le regole. Ai quattro ‘stupidotti’ che non stanno alle norme vigenti dico solo che vanificare gli sforzi compiuti fin qui è follia – ha aggiunto il presidente di Regione Lombardia – Ho quindi chiesto, a Prefetto e Sindaco, di intensificare i controlli: chi rispetta le regole continui a lavorare. Chi, ad oggi, ancora sottovaluta la situazione e le regole, chiuderà. A Milano come in tutta la Lombardia”.

CORONAVIRUS: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI DA COMO, LOMBARDIA E TICINO

2 Commenti

  1. Temo che la Lombardia sia un problema;

    non sono un fan degli aperitivi, ma devo ringraziare chi ha inventato il mojito 🍋 corretto l’agosto scorso;

    spero in un caldo agosto, così distruggerà anche il virus

  2. Caro Davide (Krudo), visto che con gli aperitivi ci guadagnate voi baristi, magari, al posto di lavarvene le mani dicendo che siete in regola e il problema sono gli spazi pubblici, (occupati da chi acquista bevande nei vostri locali), dovreste fare qualcosina in più…altrimenti è giusta una nuova chiusura.
    Non mi pare, proprio, il caso che per consentirvi di fare soldi si venga a creare una situazione nella quale si sia costretti ad impiegare le forze dell’ordine per controllare che i vostri clienti rispettino le regole, fatelo voi, che è pure nel vostro interesse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: