RADIO COMOZERO

Ascolta la radio
con un click!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Attualità

Balocchi, boom dei battelli: corsa in più e le navette passano a 200 posti. E oggi Villa Erba chiusa ma gente in coda

Oggi, come noto, in concomitanza con la partita Como-Reggina al Sinigaglia, la Questura ha sospeso fino alle 19 tutte le manifestazioni all’aperto legate al Natale sia nel capoluogo che a Cernobbio. Eppure, soprattutto nella seconda città, questo non ha fermato molta gente dal recarsi davanti ai cancelli di Villa Erba sperando di poter entrare nel parco.

Sia al mattino che nel pomeriggio, infatti, si sono formati capannelli di persone (forse provenienti da fuori provincia e dunque non al corrente dello stop) speranzose di poter vedere le attrazioni e il mercatino, ma rimaste deluse (le foto sono delle 15.30).

Va ricordato a questo proposito, come già accennato, che dalle 19 i cancelli si apriranno almeno per qualche ora.

Intanto sul fronte mobilità va segnalato il boom dei battelli della Navigazione per raggiungere Cernobbio.

Ieri la biglietteria di piazza Cavour ha visto gente in coda come se fosse una domenica estiva per raggiungere la Città dei Balocchi. E visto il successo, la Navigazione ha sostituito sul servizio pubblico le navette da 50 posti con battelli da 200, aggiungendo anche una corsa alle 21.10. Un grande aiuto indiretto al traffico, che infatti in questi giorni – pur ovviamente intenso e con qualche rallentamento – a Cernobbio ha assolutamente tenuto grazie anche al grossi impegno della Polizia locale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 Commenti

  1. Direi invece che torneranno a Como, la visiteranno, faranno la gita in battello e poi andranno a Cernobbio a visitare La città dei balocchi in un fine settiamana si fa tutto.
    La città dei balocchi a Cernobbio è troppo vicina a Como per creare problemi al turismo.

  2. Tutto bene , tutto bello , tutto perfetto.
    Qui siamo al livello di obiettività della Pravda di epoca sovietica.
    Io sono contento di avere un Natale sobrio in città e di NON vedere le scene degli ultimi anni.

    1. Mario ma che Natale sobrio?! Ma non ti sei reso conto della tristezza che è calata sulla nostra Città? Ma del danno fatto al settore turistico, ne vogliamo parlare? Forse non vi siete resi conto che una voce importante del nostro bilancio comunale per gli investimenti è la tassa di soggiorno..ma cosa pensate di fare se i turisti a Como non vengono? Con che soldi Rapinese finanzierà le opere pubbliche? Andrà a mendicare in Regione dopo che ha sbattuto la porta in faccia ad altri amministratori?!

      1. proprio l’altro giorno leggevo alberghi pieni, peccato che 9 su 10 chiusi … quindi il problema è un altro

        1. Infatti i quotidiani di oggi raccontano la gioia dei commercianti per il crescente afflusso di turisti. Resta in fatto che si ci sono prenotazioni, ma molti hanno prenotato credendo di trovare le attrattive dei precedenti anni, non questo scempio. Sicuro pochi torneranno l’anno prossimo se verrà replicata una manifestazione come questa attuale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo