Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Cà d’Industria, Beccalli: “Mini appartamenti a Villa Celesia. Nuovi soggetti nella Fondazione? No”

Nuova audizione del presidente della Fondazione Ca’ d’Industria, Gianmarco Beccalli, oggi nella commissione consiliare presieduta da Franco Brenna. Il tema specifico era il destino dell’ormai ex casa albergo Villa Celesia, in fase di chiusura definitiva.

“Stiamo spostando ultimi ospiti – ha detto Beccalli rispondendo alle domande dei consiglieri – Erano 34 e 25 sono quelli che hanno deciso di rimanere con noi in altre strutture. Due persone sono tornate a casa, sette hanno scelto altre soluzioni. Le operazioni di trasferimento finiranno prima dell’ultima settimana di luglio”.

Beccalli ha sottolineato che “le case albergo non sono da tempo più negli obiettivi di Regione Lombardia per l’assistenza agli anziani autosufficienti. A oggi – ha proseguito – a Como e in provincia non ci sono miniappartamenti per l’ospitalità di persone autosufficienti ma con bisogno di assistenza. A Villa Celesia potremmo realizzare dunque mini appartamenti con un canone d’affitto basso e con le garanzie di poter eventualmente godere della pulizia e delle cucine di Cà d’Industria se necessario, oltre all’assistenza medica e paramedica già di Cà d’Industria”.

Mancano, però, a oggi dettagli concreti progettuali ed economici su questa prospettata riconversione.

Cà d’Industria, Beccalli: “Villa Celesia perdeva 30mila euro al mese. Nuovo contratto personale per gli assunti da ottobre”

Sul tema caldissimo del possibile cambio di contratto per i nuovi lavoratori di Cà d’Industria che saranno assunti da ottobre prossimo (per i neoassunti si passerebbe da quello nazionale a quello di settore Uneba, con una riduzione dei costi a carico della Fondazione), Beccalli ha affermato che “dopo l’incontro con i sindacati dal prefetto, ora ognuno sta facendo le sue analisi per vedere se si troverà un incontro. Un nuovo appuntamento dal prefetto è fissato entro fine mese”.

In ultimo, sul fronte dei dipendenti anche di Villa Celesia, il presidente ha ribadito che “si sta cercando di trasferirli tutte nelle altre nostre Rsa”; poi – su domanda specifica della consigliera Pd Patrizia Lissi – Beccalli ha escluso nuovi ingressi (enti o cooperative, in particolare) nell’assetto della Fondazione.

Qui sotto il video della Commissione di oggi a Palazzo Cernezzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo