Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

“Ce l’hanno fatta loro, ce la faremo anche noi”. Tremezzina, Botta e Guerra: quella lettera d’amore puro per studenti, famiglie e scuola

Immagine, quella di copertina, circolata migliaia di volte in questi giorni tra Social e siti.

“Era il 1959 – spiegano fonti diverse e ormai troppo duplicate per trovare l’originaria –  e i bambini del modenese, per andare a scuola, attraversavano il fiume Panaro trasportati da una carrucola: andare a scuola, all’epoca, era davvero un’avventura, ma la foto dimostra che non esistono ostacoli quando davvero si vuole ottenere qualcosa”.

La stessa immagine è stata scelta dal sindaco di Tremezzina, Mauro Guerra, e dall’assessore all’Istruzione, Guglielmina Botta, per accompagnare una lunga e appassionata lettera.

E’ indirizzata a studenti e famiglie, non parla solo di servizi, di fatica politica e di soldi spesi per garantire una ripresa decorosa dell’anno scolastico nonostante l’epidemia.

Parla anche di impegno, di vocazione purissima e generosa, di amore per un territorio. La riportiamo integrale, senza mediazioni, perché qualsiasi posizione provenga (fuor di colore e schieramenti, quali che siano) la politica, quella vera, quando parla di persone e bisogni, di attenzione e vicinanza (empatia), ecco, è buona politica. Sul serio.

Loro ce la fecero lo stesso. Per noi sara’ piu’ facile. Ce la faremo anche noi (riferimento alla foto di apertura, Ndr)
Buona scuola!

Cari genitori, care alunne e cari alunni,

in Tremezzina l’anno scolastico può iniziare regolarmente il giorno previsto, il 14 settembre. In sicurezza e con tutti i servizi di sempre.

In questi giorni televisioni, giornali, social media, sono pieni di articoli, commenti, dichiarazioni, resoconti, sul se e sul come si aprirà il nuovo anno scolastico.

Il problema è complesso e le soluzioni ne guadagnerebbero se si partisse tutti da questa consapevolezza e lo si sottraesse alla permanente campagna elettorale che si nutre di una polemica politica esasperata, quotidiana, su tutto e su ogni singola scelta e problema.

Garantire la ripresa nei tempi previsti, garantirla nelle migliori condizioni di sicurezza possibili, per alunni, insegnanti e personale coinvolto, oltre che per le famiglie, richiede regole da seguire, spazi adeguati, sistemi di controllo e di eventuale intervento efficienti e rapidi, riorganizzazione dei servizi di trasporto, di mensa, modalità di utilizzo di ambienti e attrezzature, ripensamento di parte della didattica, e tanto altro ancora. Soluzioni generali integrate con soluzioni particolari adeguate alle mille diverse situazioni delle nostre scuole, comunità e territori. Non è facile, non si fa con qualche slogan o battuta, ma bisogna farlo!

Nei mesi e nelle settimane scorse abbiamo lavorato, amministratori, uffici comunali, dirigenti e personale scolastico, per cercare, trovare ed attuare queste soluzioni, interventi e misure. Trovando e investendo le risorse necessarie. E ora siamo pronti. Per questo tenevo a rassicurarvi.

La scelta, appena dopo la fusione, di costruire il nostro nuovo Polo scolastico, ci ha consentito di avere a disposizione una struttura nuova, sicura, con spazi, con impianti tecnologicamente avanzati e strutture adeguate, che ora ci permette di affrontare la stagione della pandemia in condizioni che sarebbero state impensabili con le vecchie scuole.

Questo ci consentirà anche di tenere le elezioni del 20 e 21 settembre nelle tradizionali sedi fuori dal nuovo Polo, e quindi senza interferire in alcun modo con le attività scolastiche.

Abbiamo aule sufficientemente spaziose per garantire il distanziamento richiesto. D’intesa con l’Istituto Comprensivo abbiamo solo convertito ad aula la ex “palestrina” dell’edificio della secondaria (ora soppiantata dalla nuova grande palestra) e fatto pochi altri interventi sugli spazi. Stiamo intervenendo invece per spostare armadi e armadietti e garantirne il monouso.

Non dobbiamo attendere nuovi banchi perché la nostra nuova scuola è gia’ dotata da anni di adeguati banchi monoposto.

L’intero Polo scolastico è dotato di un sofisticato impianto di aerazione, che garantisce ricambio e qualità dell’aria, con filtri adeguati.

Nel confronto con la Dirigenza dell’Istituto Comprensivo, che ringrazio, e che non si è mai interrotto negli scorsi mesi, abbiamo tenuto conto delle scelte da questa effettuate in ordine all’organizzazione di giorni ed orari delle lezioni.
Abbiamo riorganizzato e ricontrattato il servizio mensa, con modalità che rispondono a tutte le norme di sicurezza anti-Covid 19. Ci costerà di più ma manterremo inalterate le tariffe.

In attesa che si definiscano compiutamente le regole relative abbiamo lavorato alla riorganizzazione del servizio di trasporto scolastico, potenziando il numero degli autisti disponibili, e sentendo e riorganizzando i volontari per l’accompagnamento, che sono indispensabili e che ringraziamo ancora una volta.

Nonostante i maggiori costi confermiamo ancora la totale gratuità del servizio.

Saremo pronti anche per le modalità di rilevazione della temperatura e tutte le altre misure di prevenzione e contenimento che sono in corso di definizione.
Riapriremo regolarmente anche tutti i servizi per l’infanzia.

Per le scuole dell’infanzia di Ossuccio e Mezzegra abbiamo realizzato gli interventi richiesti dall’Istituto Comprensivo e reperito gli spazi necessari.

Riaprirà regolarmente anche la scuola per l’infanzia paritaria “Jole Brughera” di Lenno.

Funzionerà naturalmente anche il nostro Nido Girasole di Lenno, che anzi abbiamo potenziato, portando, con gli interventi, le risorse finanziarie, il personale e le autorizzazioni necessarie, i posti da 16 a 24, con un numero di posti a part time che sostituiranno quelli del precedente Spazio bambini.

Non è stato facile, non sarà facile. Occorrerà responsabilità, attenzione, impegno, anche capacità di sopportare eventuali piccoli disagi, cura e collaborazione da parte di tutti. Amministratori, dipendenti comunali, personale scolastico, volontari, genitori, famiglie.

Ma insieme, con rispetto reciproco, responsabilità, intelligenza e impegno, garantiremo alle nostre bambine ed ai nostri bambini la cura, l’istruzione e la qualità dei servizi che meritano. Che poi è come dire la cura e la qualità del futuro di tutti noi.

Nei prossimi giorni e settimane riceverete aggiornamenti, mentre gli uffici comunali e dell’Istituto Comprensivo della Tremezzina sono a disposizione per ogni informazione, necessità o chiarimento.

Grazie a tutte e tutti per la responsabilità, l’impegno e la collaborazione, e buon anno scolastico 2020/2021 ad alunni, insegnanti e tutto il personale scolastico.

L’Assessore all’Istruzione, Guglielmina Botta

Il Sindaco, Mauro Guerra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: