Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Fondi Cariplo, è corsa a dieci per il tesoretto. E sparisce la Ticosa di De Santis

Dopo il netto no politico arrivato nei giorni scorsi dalla maggioranza di Palazzo Cernezzi era quasi inevitabile. Il progetto per il rilancio del comparto Ticosa, fortissimamente voluto dall’imprenditore Paolo De Santis, non è approdato al Tavolo per la Competitività chiamato stamani a discutere dei progetti che ambiscono ai Fondi Emblematici di Fondazione Cariplo (qui tutte le cronache).

Per il 2019 l’Ente destina un tesoretto di 5 milioni di euro, tra le altre, alla provincia di Como. Scadenza per la presentazione, il 28 febbraio. Spiegano da Fondazione: “I progetti devono essere realizzati sul territorio della provincia (…) e devono avere dimensioni significative, idonee a generare un positivo ed elevato impatto sulla qualità della vita e sulla promozione dello sviluppo culturale, economico e sociale del territorio di riferimento”. Somma cui vanno aggiunti altri 3 milioni stanziati da Regione Lombardia.

Abbiamo anticipato alcuni progetti nei giorni scorsi, tra questi la trattativa in corso tra università dell’Insubria e proprietà degli spazi ex Loom: Insubria, la grande. Trattativa per i locali ex Loom. Capizzano: “Puntiamo ai fondi Cariplo”.

Ecco l’elenco, in estrema sintesi (nelle prossime ore anticiperemo nel dettaglio alcuni dei progetti):

1. La casa dell’arte, Comune di Cermenate, ristrutturazione di un edifico storico scolastico.

2. Cascina Cristina, Associazione aiutiamo e abilitiamo i bambini con patologie autistiche.

3. Museo dedicato ai Plinii, Torre Pantera .

4. Restauro Museo Barca lariana. Pianello del lario. Anche attività di formazione.

5. Strada Regia, comune Blevio.

6. Sacro Monte, santuario della Beata Vergine del Soccorso, riqualificazione e ospitalità. Tremezzina. Sito Unesco.

7. Verso Como open city, Fondazione Volta: portare Como tra le Smart City.

8. Make Como, provincia e Lario fiere.

9. Università dell’insubria: recupero del parco scientifico, Aumentare gli spazi di sant’Abbondio: area biblioteca umanistica e palazzina amministrativa.

10. Erba, fondazione Ezio Frigerio: scuola multimediale di scenografia e che coinvolge Villa Candiani. Laboratorio di scenografia e un museo.

TAG ARTICOLO:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: