Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Como, la Questura dice no: niente protesta con i furgoni per riaprire il mercato sotto le mura

Niente protesta con i furgoni degli ambulanti schierati lungo le mura di Como. Il flash mob annunciato da Confesercenti per il prossimo 19 maggio, che subito aveva riscosso numerose adesioni tra i commercianti, non si terrà. A dire no, la Questura che ha valutato la richiesta ma, in osservanza alle restrizioni sugli assembramenti, ha ritenuto di non autorizzare la manifestazione.

Mercato sotto le mura chiuso, è rivolta: “Famiglie da 3 mesi senza reddito. Riapra o in piazza coi furgoni”

I motivi alla base dell’iniziativa ora cancellata rimangono, però, validi: ambulanti e Confesercenti chiedono con forza ormai da giorni di poter tornare a dar vita al mercato mercerie lungo le mura dalla prossima settimana, pur osservando tutte le precauzioni anticontagio in vigore.

Al presidente di Confesercenti Como, Claudio Casartelli, per ora non rimane che prendere atto del diniego della Questura.

“Avremmo dato vita a un flash mob assolutamente pacifico e rispettoso delle normative antiassembramento – specifica Casartelli – Ma il Questore non ha autorizzato la manifestazione e noi tutti naturalmente prendiamo atto e rispettiamo l’indicazione. Ora ci confronteremo per capire se in qualche altra forma potremo comunque esprimere il disagio di un’intera categoria e la volontà di tornare a fare il mercato mercerie di Como in piena sicurezza”.

CORONAVIRUS: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI DA COMO, LOMBARDIA E TICINO

 

2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: