Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Como: tassa suolo pubblico senza sanzioni o interessi (e si cancella il lockdown) al 31 ottobre. Ecco chi ne ha diritto

La giunta Landriscina ha deciso di adottare alcune misure urgenti in materia di entrate della Cosap (cioè la tassa per l’Occupazione suolo pubblico permanente e temporanea) per fronteggiare l’emergenza economica e sociale seguita all’emergenza Covid.

Il pagamento della tassa di occupazione del suolo pubblico 2020, dunque, “potrà avvenire in un’unica rata entro il 31 ottobre 2020, senza applicazione di sanzioni e interessi, per chioschi, edicole, mercato mercerie, bar e ristoranti la cui attività sia stata sospesa dalle norme temporanee adottate per risolvere l’emergenza sanitaria”.

Il Comune chiederà a Ica srl, concessionario del canone Osap in città, di quantificare il canone annuale del 2020 di tutte le attività economiche e di emettere il pagamento della prima e unica rata con scadenza al 31 ottobre, tenendo conto che non è richiesto il pagamento per il periodo in cui l’attività è rimasta chiusa a causa dell’emergenza sanitaria.

“La decisione è stata presa in considerazione della forte difficoltà che ancora stanno soffrendo alcuni settori e dopo aver ascoltato le esigenze manifestate dalle categorie”, commenta l’assessore al Commercio Marco Butti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: