Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Como, una storia per la Vigilia: i Babbo Natale in moto trovano la letterina perduta e portano i doni alla bimba

È la più classica delle storie di Natale. E come tale non poteva che iniziare male per poi finire, proprio oggi, giorno della Vigilia, nel migliore dei modi. Protagonista una bambina di 5 anni e un gruppo di amici amanti delle moto, soliti ritrovarsi nei fine settimana per scorrazzare tutti insieme.

E proprio la domenica precedente il Natale, il gruppo di centauri, per lo più ex compagni di scuola della Magistri Cumacini di Como, mentre era fermo ai bordi di un prato a Portichetto, prima di mettere in moto e partire. Gli amici hanno notato planare da cielo un foglio arrotolato e attaccato a dei palloncini. Questo insolito messaggio colorato e realizzato da una mano di bambina era la lettera di Natale di una piccola di Caslino d’Erba che aveva scritto la lista dei desideri per il 25 dicembre e, dopo averla assicurata a 4 palloncini l’aveva lasciata libera in cielo con destinazione Lapponia. Purtroppo qualcosa non è andato per il verso giusto e il lungo viaggio si è concluso a Portichetto.

Ma qui arriva la magia del Natale. “Ci eravamo ritrovati al motoraduno dei Babbi Natale organizzato da Passione Motard e giunti al termine, nella zona industriale di Portichetto abbiamo visto atterrare dal cielo i due palloncini con la busta rossa contente appunto la letterina – racconta Riccardo Peduzzi uno dei membri del gruppo “De Gran tuur” – Incuriositi l’abbiamo recuperata”. E subito si sono resi conto di cosa si trattasse e in particolare del fatto che ci fosse una bambina in attesa di Babbo Natale. “Dalla lettera siamo riusciti a leggere che i suoi desideri erano libri, giochi e altro dei “Me contro te”. E subito è scattata l’idea”. Prima di tutto utilizzare i social per cercare di rintracciare la bimba. Obiettivo centrato in poche ore grazie all’infallibile passaparola digitale. E poi il secondo passaggio, quello più importante. Alcuni motociclisti si sono presentati nel pomeriggio di oggi, 24 dicembre, a casa della bimba e le hanno fatto una sorpresa. Tutti vestiti da babbo Natale le hanno consegnato alcuni dei doni che desiderava. “All’inizio la bimba era sorpresa poi molto contenta. E i regali le sono piaciuti – racconta Peduzzi – Siamo felici che la sorpresa sia riuscita”.

TAG ARTICOLO:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo