Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Confine Italia-Svizzera, cosa succede con Lombardia zona rossa? “Frontalieri ok, stop agli acquisti”

Cosa accade al confine tra Italia e Svizzera ora che la Lombardia è stata inserita tra le zone rosse dal Governo, con relative limitazioni agli spostamenti da e per i territori?

Ne parla il senatore del Pd Alessandro Alfieri.

“Chi potrà muoversi tra Svizzera e Province di confine? I lavoratori frontalieri e chiunque si sposti per motivi di lavoro (quindi anche lavoratori autonomi) e coloro che si spostano per motivi di studio e per motivi sanitari – spiega Alfieri – Non sarà possibile invece andare oltre frontiera in entrambi sensi per acquisto di beni”. Ossia niente spesa o shopping.

“È comunque sempre garantito il rientro all’indirizzo di residenza anche nelle zone rosse – aggiunge il senatore Pd – Così come rimane il diritto di transito tra la Svizzera e le regioni italiane senza vincoli di mobilità. Ricordo che tali provvedimenti hanno la durata di 15 giorni e potranno essere rivisti alla luce dei dati forniti dall’Istituto superiore di sanità”.

Infine, gli affetti separati alla frontiera. Anche qui, le restrizioni valgono. Tanto che il Consiglio di Stato ha segnalato alla Confederazione la delicata questione.

“Abbiamo chiesto – ha spiegato Norman Gobbi – che nelle discussioni con la controparte italiana sia dedicata la giusta attenzione a questo tema, soprattutto se queste restrizioni dovessero perdurare”.

9 Commenti

  1. Se sei residente in Lombardia e domiciliato a Zurigo e devi rientrare in Italia perché tua madre è in fin di vita quali sono le regole da seguire

  2. ….ma gli iscritti Aire in Svizzera che rientrano il week end dalla familia in Lombardia ??siamo alle solite …qualcuno sa rispondermi? ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab