Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Droni per trasporto farmaci, etichette intelligenti, superfood: le startup geniali di Call Hub Lombardia. Sala: “Progetti fantastici”

Il Supporto alle imprese del territorio passa attraverso la tecnologia. È questa l’idea che sta alla base di Call Hub, il bando di Regione Lombardia rivolto alle imprese del territorio per finanziare progetti altamente innovativi.

Aperto nel marzo 2019, ha concluso la sua fase di valutazione lo scorso ottobre. Sono 33 i progetti vincitori, tra questi figurano anche diverse imprese del territorio comasco. Saranno finanziati dalla Regione con 114 milioni di euro, e prevedono un investimento complessivo, tra risorse pubbliche e private, di 250 milioni di euro.

Nel bando sono coinvolti più di 200 partner: 45 grandi imprese, 102 MPMI, 57 organismi di ricerca. Si tratta di partenariati ben strutturati a cui partecipano anche le tante imprese lombarde piccole per dimensione ma grandissime per competenze tecniche: ben 80 micro e piccole imprese, tra cui 5vstart up innovative.

I progetti riguardano in particolare gli ambiti della salute, sostenibilità, manifattura avanzata, smart mobility, connettività, nutrizione e cultura.

Tra i vincitori: il progetto di un’etichetta intelligente, capace di adattare il suo messaggio a seconda di stimoli esterni, modificando, ad esempio, la scadenza di un prodotto in relazione al suo stato di conservazione. Ma anche il drone per il trasporto farmaci in condizioni di emergenza; i superfood, alimenti nutrizionalmente migliorati, in grado anche di rispondere a specifiche problematiche di salute dei pazienti; ed infine la stampante 3D tra le più grandi al mondo.

In tema di salute, nello specifico, i progetti presentati permetteranno lo sviluppo di nuovi farmaci e terapie innovative, con modelli predittivi e approcci diagnostici personalizzati, per tantissime patologie. Dalle più comuni come il glaucoma, che coinvolge il 2% della popolazione italiana sopra i 40 anni, a quelle più rare e difficili. Malattie neurodegenerative dalla genesi ancora sconosciuta, come la SLA, senza dimenticare le patologie oncologiche.

TAG ARTICOLO:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab