Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità, Sanità

FOTO Parcheggio Sant’Anna, denuncia del lettore: “Costi da sosta al mare, rifiuti, sporco, muffe e ragnatele. Ma l’igiene?”

Ospedale Sant’Anna, riceviamo e pubblichiamo la denuncia, con foto, di un lettore che racconta costi di sosta e stato della struttura.

Ecco la missiva (inviata anche a altri colleghi e testate, ai sindaci di Como e San Fermo e a Asst Lariana):

Scusate ma mi rivolgo a voi in quanto vi ritengo coinvolti in una problematica che sta a cuore anche a diversi utente incontrati ieri 28 settembre 2021 al parcheggio del nostro Ospedale Sant’Anna.

Costretto ad accedere ai servizi del suddetto Ospedale per ben due volte ad un costo da parcheggio “in zona vacanze mare” e non certo di servizio obbligatorio per la salute pubblica: dalle ore 12:17 alle ore 12.46 (29 minuti) al costo di € 1,50 e dalle ore 15:27 alle ore 15:50 (23 minuti) sempre al presso di € 1.50, costo totale € 3,00 per solo 52 minuti, ma oltre al danno anche la beffa: diversi di noi, per l’ennesima volta, siamo rimasti esterrefatti nel costatare lo stato di indecenza e sporcizia in cui versa il suddetto parcheggio.

Archivio: parcheggio ospedale Sant’Anna

In particolare, come meglio documentato dalle allegate foto abbiamo trovato:

 – Cesti di raccolta rifiuti ai piani ed all’uscita stracolmi, contenete immondizia di certo con più giorni di giacenza
rifiuti e mascherine sulle rampe di accesso


 – Sporco persistente sul grigliato delle rampe di accesso con muffe, ragnatele e animaletti vari che di certo documentano una mancanza di pulizia, a nostro avviso da diversi mesi

 – “Dolce fiorire” di erbacce verso l’ingresso dell’Ospedale oltre a mozziconi di sigarette ed altri piccoli rifiuti sul camminamento

A fronte di una simile situazione ci siamo posti alcuni interrogativi, in particolare: il rispetto di tutte le norme di igiene e sicurezza che vengono richieste ai normali cittadini ed agli esercenti di attività private, pena la chiusura dell’attività stessa perché non vengono rispettate nella nostra struttura sanitaria? Forse che lo sporco che siamo costretti a calpestare e che si accumula sotto le scarpe lungo il camminamento d’ingresso scompare automaticamente superato il controllo termico?

L’accesso all’Ospedale, dopo un parcheggio a pagamento obbligato (a caro prezzo) non è dei migliori, anche se di certo la cittadinanza dovrebbe evitare di fumare e gettare mozziconi e carta per terra, ma ripetiamo che il problema dello sporco è da lungo tempo persistente.

Restando in fiduciosa attesa di una soluzione dei problemi esposti, salvo prendere atto che per voi interlocutori il problema non esiste, anticipatamente ringraziamo e salutiamo.

NB: un particolare interessante: un turista che stava con me elogiando la bellezza del nostro lago è rimasto sconcertato nel costatare come alcune cose anche a Como non funzionano!

(Mail firmata)

GALLERY-SFOGLIA

Un commento

  1. Non si è mai visto nessuno che pulisca o svuoti i cestini. È una vergogna soprattutto per il fatto che siamo in un ospedale!!! Che tristezza!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo