Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità, Cultura e Spettacolo

FOTO Radice con gli amici Terragni e Cattaneo: è straordinaria la nuova sala in Pinacoteca. Come e quando visitarla

Una nuova sala permanente va ad arricchire il patrimonio culturale della Pinacoteca Civica di Como: è stata inagurata questa sera, giovedì 31 marzo alle 18, la sala dedicata a “Mario Radice e l’architettura. La collaborazione con Giuseppe Terragni e Cesare Cattaneo”. (In fondo all’articolo qualche immagine dall’anteprima).

Va riconosciuto all’assessore alla Cultura, Livia Cioffi e all’intero staff del settore, su tutti Veronica Vittani responsabile dei Musei Civici e la dirigente Maria Antonietta Marciano, uno straordinario lavoro in questi due anni sulla pinacoteca (qui le ultime novità). Già perché l’hanno imbroccata, benissimo, anche stavolta.

“Sono particolarmente soddisfatta di questo traguardo che i Musei Civici sono pronti a offrire al pubblico: la sala dedicata al maestro Mario Radice e al rapporto con i grandi architetti Terragni e Cattaneo conferma il continuo processo di valorizzazione del patrimonio della Pinacoteca attraverso un nuovo arricchimento della sezione del Novecento”, ha detto Cioffi.

Il progetto nasce come ideale seguito e consolidamento della mostra realizzata nel 2019 (“Mario Radice: il pittore e gli architetti. La collaborazione con Cesare Cattaneo, Giuseppe Terragni, Ico Parisi”) che aveva messo in luce per la prima volta il lavoro sinergico tra Radice e gli artisti comaschi, espressioni delle tre arti: scultura, architettura e pittura.

Prosegue con questa inaugurazione il cammino intrapreso di nuova valorizzazione del patrimonio artistico comunale della sezione Novecento della Pinacoteca civica, avviato nel 2020 con l’apertura delle due sale Giuseppe Terragni per i bambini: l’asilo Sant’Elia.

Il nuovo allestimento indaga il rapporto di Mario Radice (Como, 1898-1987), una tra le figure più complesse nel panorama del primo astrattismo italiano, con gli amici architetti, Giuseppe Terragni e Cesare Cattaneo, un rapporto di stima e amicizia, ma a volte anche conflittuale. Le opere trovano un chiaro riferimento in immagini fotografiche d’epoca, scritti, disegni preparatori e studi su carta, tra cui molti inediti conservati presso gli archivi della Pinacoteca di Como – in gran parte provenienti dal Fondo Mario Radice – che approfondiscono il rapporto ideativo, progettuale e di collaborazione dei protagonisti.

La collaborazione con Terragni è rappresentata dalla Casa del Fascio di Como, di cui è visibile in mostra un accurato modello appositamente realizzato dall’architetto Paolo Brambilla, per la quale Radice aveva realizzato tra il 1932 e il 1936 due grandi bassorilievi per la Sala del Direttorio al primo piano e otto affreschi nel Salone delle Adunate al piano terra, interventi pittorici centrali per la nascita del primo astrattismo italiano, ammirati anche da Lucio Fontana.

Mentre con Cattaneo la collaborazione è per la Fontana di Camerlata. Concepita tra il 1934 e il 1935 per il piazzale di Camerlata di Como, da cui prende il nome, viene realizzata l’anno successivo in occasione della VI Triennale di Milano, trovando collocazione al centro del Parco Sempione, sull’asse fra il Castello Sforzesco e l’Arco della Pace; demolita al termine dell’esposizione nel 1937, viene ricostruita a Como soltanto nel 1960.

La visita alla sala è arricchita da un podcast, che racconta la figura di Mario Radice nel vissuto quotidiano, attraverso la viva voce di quattro comaschi che a vario titolo ebbero modo di conoscerlo e frequentarlo.

La realizzazione di questa sala è stata possibile grazie alle donazioni, recenti e passate, di Francesca e Barbara Radice, che hanno contribuito ad arricchire il patrimonio artistico della Pinacoteca cittadina.

Alla presentazione sono intervenuti:

Livia Cioffi, Assessore alla Cultura e Musei civici – Comune di Como

Maria Antonietta Marciano, Dirigente Cultura e Musei civici – Comune di Como

Veronica Vittani, Responsabile Musei civici – Comune di Como

Roberta Lietti e Paolo Brambilla, curatori del progetto

Dopo la giornata inaugurale di oggi, due momenti per scoprire la nuova sala:

Sabato 2 aprile ore 11

Visita guidata

€ 8

Info e prenotazioni

events@guidelagodicomo.com 347 8305199

Giochiamo con Mario!

Il ritmo dei pieni e dei vuoti

Laboratorio per bambini dai 6 al 10 anni

€ 6 a bambino

Info e prenotazioni

pinacoteca@comune.como.it 031 269869

Sala permanente

Mario Radice e l’architettura. La collaborazione con Giuseppe Terragni e Cesare Cattaneo”

Sede Pinacoteca Civica di Como, via Diaz 84 – Como

Inaugurazione giovedì 31 marzo ore 18

Orari da martedì a domenica ore 10-18

Ingresso

Tariffa intera € 5,00 | Tariffa ridotta/gruppi € 3,00 | Biglietto cumulativo € 12,00 | Family pass € 12,00

LE IMMAGINI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo