Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Gabriele, Silvano e gli sciatori: orgoglio di Cernobbio e Albo d’oro. 2 giugno, Monti: “Tricolore da finestre e balconi”

La cerimonia  per la Festa della Repubblica a Cernobbio si svolgerà martedì 2 giugno 2020 in sala stemmi, alle ore 9:30 alla presenza del Sindaco e dei Consiglieri comunali, in rappresentanza della
comunità.

Sarà affidata la Costituzione simbolicamente a due neo diciottenni e saranno annunciati i cittadini iscritti per l’anno 2020 nell’ Albo d’oro Città di Cernobbio.

Gabriele Moltrasio: Per molti anni medico capace ed attento ai bisogni della popolazione cernobbiese. Dedito alla sua vocazione professionale fino al punto di soffrirne personalmente nel corso della grave pandemia virale che ha imperversato anche nel nostro territorio. Assegnare a lui questo riconoscimento significa anche onorare tutta la categoria medica che nella nostra realtà ha molto operato con dedizione e spirito di sacrificio a favore della nostra popolazione. Ha partecipato attivamente alla vita sociale comunale ricoprendo il ruolo di Consigliere Comunale

Silvano Rinaldini: Dalla fine degli anni Ottanta, è Presidente dell’Associazione Pallacanestro Cernobbio: ha sempre creduto nello sport e lo ha promosso non solo come possibilità per i giovani di praticare un’attività fisica e competitiva, ma anche come importante ruolo educativo. Coerentemente, nel 2010 ha fondato l’ASD Cernobbio. E’ stato sempre partecipe della vita sociale e amministrativa ricoprendo il ruolo di Consigliere Comunale per due mandati.

Ass. Sci Club Cernobbio: Associazione dilettantistica sportiva tra le più avite, nata nel 2004 in prosecuzione dell’esperienza ventennale dello “Sci Club A. Dotti”, ha dedicato grande passione per lo sport montano raggiungendo risultati di alto livello. Ha sempre operato, con spirito di corpo per diffondere e condividere, particolarmente con i giovani, gli ideali sportivi – Alessio Croci (alla memoria): Promotore di iniziative volte alla salvaguardia e alla tutela dell’ambiente, alla riscoperta e al mantenimento delle tradizioni locali: come cofondatore e poi Presidente dell’Associazione Pro Rovenna ha promosso iniziative di successo quali la “Fiera delle merci e del bestiame” e la “Mostra della zucca del Basso Lario”. E’ stato sempre partecipe della vita sociale e religiosa, collaborando al mantenimento del tanto amato Santuario del Bisbino.

A nome dell’Amministrazione comunale il Sindaco ha inoltre invitato tutte le famiglie ad esporre su balconi e finestre il Tricolore, per simboleggiare la partecipazione “a distanza” alla cerimonia istituzionale.

Le relative foto potranno essere inviate all’indirizzo urp@comune.cernobbio.co.it. Saranno pubblicate sulle pagine social del Comune, così come già fatto il 25 aprile, per un racconto corale di questa festa nazionale, che quest’anno ancora di più sarà la festa degli Italiani, della democrazia e della libertà ritrovata.

“Quest’anno, in cui la pandemia ha stravolto le nostre vite e la società – si legge nel discorso del sindaco Matteo Monti – la Festa della Repubblica è carica di significato per la ripartenza.
Il 2 giugno 2020 è davvero ricco di speranze perché giunge dopo tre mesi di criticità che hanno cambiato per sempre le nostre vite: Così come per il 25 aprile festeggiamo in maniera inusuale e distante, ma ci sentiamo ugualmente uniti dai medesimi valori di uguaglianza, di libertà, di solidarietà, di aiuto reciproco. Abbiamo esposto sui balconi e alle finestre la bandiera tricolore, simbolo di unione e di aiuto reciproco: guardarla sventolare nel periodo di quarantena ci ha aiutato a sentirci meno soli. Oggi, in tutta Italia non si celebra, quindi, soltanto una data storica, ma si lancia, forte e chiaro, il messaggio che per risolvere la crisi attuale è fondamentale attuare pienamente la Costituzione repubblicana, che anche quest’anno consegneremo ai diciottenni che rappresentano il futuro del Paese.

La consegna delle benemerenze, delle Costituzioni e delle cittadinanze onorarie è rinviata alla Festa Nazionale del 4 Novembre, ovviamente a causa dell’epidemia Covid.

CORONAVIRUS: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI DA COMO, LOMBARDIA E TICINO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: