Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Giardini della stazione: 6 nuove telecamere. Riconosceranno i volti e chi “bighellona”

Il parco della Stazione San Giovanni – storico ma assurto a notorietà internazionale soprattutto nel 2016 per l’afflusso straordinario di migranti – diventerà un laboratorio futuristico (forse persino un filo inquietante) nella lotta ipertecnologica alla criminalità.

Il Comune di Como, infatti, ha appena formalizzato l’acquisto di un sistema di cosiddetta “videosorveglianza innovativa” (costo 47mila euro) che ricorda quasi i film di fantascienza.

L’obbiettivo è “migliorare la vivibilità dei cittadini in un’ottica smart city”, partendo dal presupposto che Palazzo Cernezzi ritiene il Parco Tokamachi “una zona a rischio criminalità”.

Dunque ecco il progetto: tramite l’installazione di 4 access point per la copertura wi-fi (spesa di altri 25mila euro; connessione che sarà anche aperta al pubblico e fungerà pure da conta-persone) i giardini sotto lo scalo di San Giovanni saranno dotati di 6 nuove telecamere di tipo “Bullet” agganciate ai pali della illuminazione pubblica comunale.

Con i nuovi occhi elettronici collegati alla centrale della polizia locale, l’amministrazione si garantirà la possibilità di avere, nell’ordine (e testualmente dal documento ufficiale): “La funzione di riconoscimento facciale; la funzione di rilevamento automatico di bighellonaggio (“loitering”), altrimenti noto come vagabondaggio che però come reato è stato abolito in Italia nel 2004; il rilevamento automatico di oggetti abbandonati; il rilevamento automatico di oggetti rimossi; la funzione di rilevamento automatico tripwire (tradotto letteralmente, “cavi che innescano mine o cariche esplosive” ndr)”.

A realizzare il sistema di videosorveglianza sarà la società A2A SMART CITY SPA, azienda del gruppo A2A che ha già realizzato progetti di videosorveglianza avanzata nei comuni di Milano e Brescia.

3 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo