Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

I treni natalizi per Como funzionavano. E quindi la sigla sindacale sciopera e li cancella

Non si fa in tempo a tirare un sospiro di sollievo per i primi positivi effetti dei trasporti alternativi all’auto – treni in primis – nei weekend più a rischio di dicembre, che arriva puntuale lo sciopero.

Città dei Balocchi: la guida definitiva su treni, bus, battelli, sconti e parcheggi per il Natale a Como

A proclamarlo dalle 3 di domenica 15 alle 2 di lunedì 16 dicembre, il sindacato Orsa (che rappresenta circa il 14% dei lavoratori). E dunque si fa fortissimo il rischio che Como non potrà godere dei convogli straordinari per la Città dei Balocchi annunciati da Regione Lombardia nelle settimane scorse.

Lo sciopero non soltanto priverà quasi certamente i viaggiatori dei treni speciali da e verso Como, domenica; ma si rischia un quasi azzeramento anche delle linee ordinarie. E calcolando quante migliaia di persone sfruttano i treni per passare i weekend natalizi sul Lario, la botta (intesa come ripercussione indiretta sul traffico con parallelo aumento di auto sulle strade) potrebbe essere pesante sul serio.

Dal canto suo, Trenord, la società che gestisce i treni regionali si è subito schierata contro le sigle sindacali e ha allertato la Prefettura di Como per i probabili disagi.

Trenord

“Il sindacato OrSA ha nuovamente proclamato uno sciopero per domenica 15 dicembre – comunica l’azienda – L’agitazione, che era stata ritirata dal sindacato lo scorso 27 novembre, è stata nuovamente proclamata, con obiettivi conflittuali verso l’azienda allo scopo di causare significativi disagi alla mobilità in occasione dei grandi eventi del periodo natalizio”.

“Negli ultimi sei mesi, con tutte le altre organizzazioni sindacali Trenord ha siglato tre accordi storici che valgono, a favore dei lavoratori, oltre 13 milioni di euro. Contrariamente a quanto affermato pretestuosamente da OrSA, tali accordi preludono l’avvio delle trattative per il rinnovo del contratto di lavoro in un contesto di relazioni sindacali positive – prosegue il comunicato dell’azienda – OrSA, che rappresenta poco più del 14% del totale del personale, ha scelto invece la via conflittuale, nonostante le raccomandazioni della Commissione di Garanzia, puntando a nuocere tanto ai lavoratori quanto alle migliaia di persone che hanno programmato di utilizzare il treno alla vigilia delle festività natalizie”.

Spazio anche per una politica di tipo politico, con il consigliere regionale Angelo Orsenigo (Pd) che in un comunicato attacca.

“Prima Trenord, anche per voce dell’assessore Terzi e del sottosegretario Turba, annuncia i treni aggiuntivi per Como. Poi si scopre che il sindacato Orsa ha deciso da tempo di scioperare in una domenica clou come quella del 15 dicembre. La Regione prende in giro i suoi cittadini”.

Per il consigliere Pd, Regione Lombardia “avrebbe dovuto almeno avvisare che non tutti i giorni festivi il servizio era garantito, invece così vuol dire ignorare i lavoratori e i loro giusti diritti e fregarsene dei cittadini”.

2 Commenti

  1. Lo sciopero è stato annunciato 5 giorni prima della conferenza stampa trionfale sui treni per i bellissimi Balocchi. Peccato che assessore e sottosegretario lo abbiamo taciuto, che strano, verrebbe da dire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: