Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Il Mobility Report di Google su Como: spostamenti crollati (ma non vicino a farmacie, alimentari e sotto casa)

I comaschi rispettano le forti restrizioni imposte di volta in volta da zona arancione, zona arancione rafforzata, zona rossa (dove Como, così come tutta la Lombardia, si trova tutt’ora?).

A guardare il Mobility Report di Google su tutta la Lombardia, con focus scelto da noi per le il Lario, sembrerebbe proprio di sì.

2021-04-03_IT_Lombardy_Mobility_Report_it

Si tratta del rapporto – aggiornato allo scorso 3 aprile, con analisi a partire dal 20 febbraio – con cui Google analizza in modo anonimo i dati di milioni di telefonini e smartphone e calcola la media di alcune attività rispetto alla media normale: in particolare nei negozi retail e nei luoghi del tempo libero, negli alimentari e nelle farmacie, nei parchi e giardini, nelle stazioni del trasporto pubblico, nei luoghi di lavoro, nelle zone residenziali.

I dati che vedete nelle tabelle indicano dunque come cambiano le visite di luoghi quali negozi di alimentari e parchi in ogni area geografica. E le percentuali rispetto alla linea della “normalità” non sembrano lasciare molti dubbi: nessun azzeramento delle tre voci prese in considerzione, ma cali consistenti per tutta la mobilità analizzata fatta eccezione per alimentari e farmacie, e zone residenziali.

Qui sotto invece, i dati di tutta la Lombardia per tre voci principali.

Da tenere presente che la Lombardia risultava in zona gialla dal primo febbraio al primo marzo, per entrare poi già la settimana dopo in arancione rafforzato e finire in rosso dal 15 marzo successivo. Una non omogeneità che inevitabilmente influenza, e forse non poco, le percentuali sugli spostamenti nel periodo considerato, pur tenendo presente che si tratta di medie.

Qui sotto tutte le info su criteri e modalità di raccolta dei dati.

QUI IL RAPPORTO COMPLETO SU LOMBARDIA, PROVINCIA DI COMO E TUTTE LE ALTRE PROVINCE DELLA REGIONE

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab