RADIO COMOZERO

Ascolta la radio
con un click!

Attualità

Il sindaco Rapinese al Summit delle Città Creative Unesco in Portogallo: “Un grande passo per Como”

Il 3 luglio Como era presente con il sindaco Alessandro Rapinese al Summit delle Città Creative Unesco a Braga, in Portogallo. Spiegano da Palazzo Cernezzi: “L’Annual Conference delle Città Creative Unesco è uno dei più rilevanti eventi che raccoglie la presenza di circa 300 sindaci delle città che Unesco riconosce come le più innovative e culturalmente vivaci del mondo. Per Como, questa è stata la prima partecipazione a un forum globale di tale importanza”.

E ancora: “I sindaci invitati dall’Unesco, tra cui il primo cittadino di Como, hanno fatto networking, ampliando gli orizzonti delle relazioni internazionali delle città, e hanno discusso delle priorità dell’Agenda post-2030 delle Nazioni Unite. Durante i lavori, il primo cittadino comasco ha iniziato interlocuzioni ponendo le basi per future collaborazioni. Rapinese è uno dei firmatari della dichiarazione che verrà acquisita dal sistema delle Nazioni Unite tramite Unesco. Si tratta di un grande passo avanti per Como”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

13 Commenti

  1. A proposito di città creativa, dove verranno collocati i 4 bassorilievi marmorei di proprietà del comune di Como, scolpiti a marzo sotto il Broletto durante la settimana della creatività? A oggi non se ne conosce ancora la destinazione…

  2. Rosicate gente…rosicate…le precedenti amministrazioni non sapevano nemmeno di e si trova il Portogallo… rosicate e rosicherete ancora un bel po’

    1. Vorrei sapere in quale modo Como sarebbe innovativa e/o culturalmente vivace. Ed in cosa nello specifico avrebbe meriti il sindaco

  3. GRAZIE a AMICI DI COMO…che hanno finanziato e creduto per primi a questo meritato riconoscimento….

    1. Per fornire una corretta informazione: Como è stata nominata “Città Creativa UNESCO” nel 2021, a seguito di un percorso che ha permesso a numerose realtà territoriali di collaborare in sinergia.
      Tra queste, l’associazione “Amici di Como” che oggi partecipa con altre 37 istituzioni e associazioni alla Governance Territoriale.
      La nomina a “Città Creativa UNESCO” implica un impegno costante da parte della città e della rete territoriale che si è costituita, non è qualcosa di statico.
      La partecipazione del Comune di Como a questo meeting è un passo cruciale poiché dimostra l’attivismo e permette di potenziare il dialogo tra i rappresentanti politici delle città che costituiscono il Network.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo