Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

L’Asst Lariana avrà due strutture di Chirurgia. Oncologia, Adelmo Antonucci nuovo primario

L’Asst Lariana configura due strutture complesse di Chirurgia: oncologica, con il nuovo primario Adelmo Antonucci, e vascolare-toracica.

“Nonostante il Covid, in questi mesi abbiamo continuato a lavorare per rispondere con maggiore appropriatezza alle esigenze di cura espresse dal territorio afferente ad Asst Lariana. Rientra in questo impegno l’intenzione di configurare due strutture complesse di Chirurgia, una ad indirizzo oncologico ed una ad indirizzo vascolare e toracico. Nell’ambito di tale riassetto, nel pieno rispetto degli adempimenti contrattuali e normativi, il responsabile individuato per la Chirurgia ad indirizzo oncologico (attraverso un concorso appositamente bandito da Asst Lariana, ndr) è il dottor Adelmo Antonucci mentre resta in capo al dottor Roberto Caronno la Chirurgia ad indirizzo vascolare e toracico. Ai due medici faranno riferimento tutti i professionisti che afferiscono ai nostri ospedali, San Fermo, Cantù e Menaggio”.

Così il direttore generale Fabio Banfi e il direttore sanitario Matteo Soccio spiegano il significato delle recenti delibere assunte dalla direzione strategica di Asst Lariana e che anticipano il riassetto organizzativo che sarà poi perfezionato nel nuovo Piano di organizzazione aziendale strategico (Poas).

“La mia esperienza può essere utile per continuare il processo di crescita di Asst Lariana e dell’ospedale Sant’Anna – spiega il dottor Adelmo Antonucci – Lavoreremo su tutti e tre i presidi, in una logica di rete, calibrando il peso degli interventi sulla base della complessità clinica e tecnica e della capacità delle strutture”.

Adelmo Antonucci, nato nel 1960 a Castel di Sangro (L’Aquila), si è laureato all’Università Statale di Genova; all’Università di Genova si è specializzato in chirurgia generale e successivamente in chirurgia pediatrica; ha lavorato al Policlicnico di Monza, all’Istituto dei Tumori di Milano, all’Azienda San Martino di Genova, all’ospedale San Salvatore a L’Aquila; ha effettuato stage all’estero a Parigi, Amburgo, Tokio, Essen, Heidelberg, Innsbrusck. Per quanto riguarda la chirurgia oncologica, vanta una delle maggiori casistiche nazionali nella chirurgia dei tumori neuroendocrini; per il tumore al colon-retto utilizza la tecnica open ma soprattutto la tecnica laparoscopica. Tumori
al fegato, delle vie biliari e del pancreas rappresentano le altre casistiche maggiormente trattate. Ha effettuato trapianti di rene, pancreas e fegato. Ha fatto parte del gruppo di studio e ricerca dell’Italian Group of Mini Invasive Liver Surgery e del gruppo di studio nazionale Hercules sull’epatocarcinoma. E’ tutor per la chirurgia oncologica ed epato-bilio-pancreatica alla Scuola di specializzazione in Chirurgia generale all’Università Bicocca ed è stato professore a contratto all’Università di Genova alla scuola di specialità di Chirurgia generale e tutor per la patologia
d’urgenza epato-bilio-pancreatica alla Scuola di specialità di Medicina d’urgenza dell’Università de L’Aquila. Numerosi gli studi scientifici al suo attivo. E’ membro dell’International Hepato-Pancreatic- Biliary Association, dell’Italian Group of Mini Invasive Liver Surgery, dell’European-mini invasive- pancreatic Surgery e dell’European Asian Hepato-Pancreatic-Biliary Association.

Lariofiere: 12 e 13 giugno giornate vaccinali per over 60

Domani, sabato 12 giugno, e domenica 13 giugno l’Hub di Lariofiere, ad Erba, dalle 8 alle 20, sarà coinvolto nell’iniziativa delle giornate vaccinali anti Covid-19 dedicate alle persone over 60.

L’iniziativa, promossa da Regione Lombardia in collaborazione con Anci, si propone di ampliare la copertura vaccinale di questa categoria con il coinvolgimento dei comuni con un numero di abitanti inferiore a 3mila che presentano una percentuale di residenti over 60 non vaccinati superiore al 21,7%. I sindaci dei Comuni coinvolti, con il coordinamento di Anci, inviteranno i propri concittadini nella fascia d’età 60-79 a recarsi all’hub con carta di identità, codice fiscale e tessera sanitaria.

Non bisogna essersi già prenotati sul portale regionale o aver avuto il Covid negli ultimi tre mesi. Verrà somministrato il vaccino AstraZeneca, ad eccezione dei casi in cui il cittadino risulti non idoneo a tale tipologia.

Di seguito l’elenco dei comuni coinvolti:
12 giugno Lariofiere h. 8-20
ZELBIO
VELESO
CAGLIO
BARNI
SORMANO
CASLINO D’ERBA
MONTORFANO
VALBRONA
FAGGETO LARIO

13 giugno Lariofiere h. 8-20
CASTELNUOVO BOZZENTE
TORNO
RODERO
LURAGO MARINONE
VENIANO
FENEGRO’

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo