Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Legambiente sul flop Ticosa: “Ora si metta un prato provvisorio, poi si pensi al futuro”

Non accenna a placarsi il clamore per l’esito infausto della gara comunale per la bonifica dell’area Ticosa.

Mentre infuria la polemica politica, e si dibatte anche sulle possibili dimissioni dell’assessore all’Ambiente Marco Galli, oggi prende posizione anche il Circolo Vassallo di Legambiente.

Affaire Ticosa, Galli si dimette? “No comment”. Intanto le opposizioni: Commissione d’Inchiesta immediata

Dopo il flop della gara, gli ambientalisi sottolineano “questo preoccupante stato delle cose probabilmente procrastinerà nel tempo la decontaminazione di un ambito della città che permane – almeno per una sua parte – particolarmente inquinato, ed in generale in una condizione di degrado e di abbandono”.

Legambiente poi “auspica una celere bonifica dell’ambito urbano, per il quale avevamo già proposto per la sua rigenerazione l’insediamento di un quartiere modello dal punto di vista ambientale (qui trovate la proposta) dopo decenni di stallo è proprio giunto il momento di dare un futuro quest’area strategica”.

Ma è il finale, la vera scossa nel dibattito sul futuro dell’area: “Nel frattempo – è l’invito a Palazzo Cernezzi – costituendo provvisoriamente un’area a prato, in attesa del suo eventuale complessivo recupero”.

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo