Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Maschere da sub che diventano respiratori, Decathlon ufficialmente in campo: “Così collaboriamo”

Al fianco dell’azienda comasca che – sulla scia dell’originaria intuizione della Isinnova di Brescia – ha trovato il modo per trasformare le maschere da snorkeling in respiratori scende in campo ufficialmente anche Decathlon, la catena di attrezzature sportive che ha ideato e commercializza il prodotto.

Coronavirus – Barbara e Alberto ce l’hanno fatta, la maschera da snorkeling diventa respiratore: 8 al Valduce. Boom di richieste

L’azienda, infatti, ha diffuso una nota con cui, però, lancia anche un giusto ammonimento a non inventarsi modifiche fai da te potenzialmente pericolosissime.

Riproduciamo la nota di Decathlon di seguito.

Negli ultimi giorni sono sempre più presenti online notizie che riguardano la possibilità di riconversione della nostra maschera EASYBREATH a strumento utile per l’assistenza sanitaria, in assenza di dispositivi certificati nell’emergenza #COVID-19.

Ci teniamo a ribadire, in qualità di ideatori e produttori oltre che distributori, che questa maschera è stata concepita per lo snorkeling e quindi raccomandiamo di non modificarla autonomamente, perché i flussi d’aria potrebbero essere alterati.

Tuttavia, considerato il contesto senza precedenti che stiamo vivendo, il nostro team di ingegneri si è reso disponibile a collaborare con i centri di ricerca più accreditati che hanno come finalità validare l’adattabilità della maschera riducendo i rischi collaterali.

Nella fattispecie stiamo collaborando, su richiesta della Regione Lombardia, con il Dipartimento di Meccanica del Politecnico di Milano, fornendo loro i disegni e le caratteristiche tecniche del nostro prodotto.

Contiamo in questo modo di dare un contributo.

È il momento di attivare la responsabilità individuale e la fiducia collettiva, in questo contesto difficile che l’umanità sta vivendo.

Video Talk – Alberto, Barbara e le maschere da snorkeling diventate respiratori: "Il Valduce ne ha chieste altre 40"

VIDEO TALK – COMO: LA STORIA DIETRO LE MASCHERE DA SNORKELING DIVENTATE RESPIRATORIIn questi giorni vi abbiamo raccontato la storia di Alberto Canali, Barbara Ferrari e del la 3DP World."Il Valduce ne ha chieste altre 40. Cinque in sperimentazione al Sant'Anna". Ma l'iniziativa ha superato i confini locali, chiamate da tutta Italia e Europa.ATTENZIONE: se volete donare una maschera o avete bisogno di informazioni utilizzate esclusivamente questo contatto mail: info@3dpworld.it.L'intervista, di Davide Cantoni:

Pubblicato da ComoZero su Mercoledì 25 marzo 2020

CORONAVIRUS: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI DA COMO, LOMBARDIA E TICINO

TAG ARTICOLO:

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: