RADIO COMOZERO

Ascolta la radio
con un click!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Attualità

E’ morto Nino Balducci: voce e volto del Como e di Espansione Tv. La società: “Ha trasferito amore e passione”

Questa mattina all’alba è morto Nino Balducci, 86 anni, dirigente di una società farmaceutica ma soprattutto storico tifoso del Como e volto per decenni dell’emittente comasca Espansione Tv.

Supporter da sempre della squadra biancoblu, era amato – al confine con la venerazione – dai tifosi per il calore e la passione sconfinata che metteva non soltanto nei commenti a freddo in tv ma anche nelle telecronache della partite. E’ stato presente – con le sue esultanze piene di gioia al Sinigaglia o negli stadi di Serie A, ma anche nelle stagioni difficili tra i campi più sperduti d’Italia – in tutti i momenti che hanno segnato la storia del Como e, di pari passo, della televisione comasca.

I social sono già inondati di ricordi commossi per Balducci, capace di entusiasmare per anni i tifosi e i telespettatori dell’emittente locale con il tuo tifo acceso, a volte critico, ma senza confini. Tra i primi ricordi, quello dei Pesi Massimi, storica componente della tifoseria lariana.

Lungo e davvero commuovente l’articolo dedicato da Espansione Tv alla scomparsa di Balducci, che da quegli schermi ha appassionato i comaschi con le sue analisi tecniche sulle partite del Como ma, soprattutto, ha dato un appuntamento fisso ai telespettatori con il suo sorriso buono e con la passione sconfinata per i colori biancoblu. L’articolo di Massimo Moscardi lo potete leggere integralmente qui.

Anche il Como 1907 ha ricordato Balducci: “La società Como 1907 partecipa al cordoglio per la scomparsa di Nino Balducci. Storica voce di Espansione Tv, con le sue telecronache e interviste ha raccontato per oltre 35 anni le vicende dei Lariani e attraverso il suo lavoro è riuscito a trasferire emozioni e amore per il Como. Nel ricordarne la passione per i colori azzurri, il Club si stringe in un sincero e affettuoso abbraccio ai familiari”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo