Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Notai di Como, a Villa Erba l’assemblea generale europea con delegazioni da 22 Paesi

Due appuntamenti con i notai di Como.
Giovedì 23 giugno alle ore 15.30 – presso la sede dei Notai, Palazzo Rusconi, Via Rusconi 27 a Como – il convegno Immobili da costruire, itinerari dell’attività negoziale notarile.
All’incontro parteciperanno il Presidente del Consiglio Nazionale del Notariato, Giulio Biino, il Presidente del consiglio notarile di Como e Lecco, Massimo Sottocornola, i Consiglieri nazionali Alessandra Mascellaro e Matteo Gallione, l’ufficio studi del Consiglio Nazionale del Notariato.

Il convegno sarà l’occasione per presentare una serie di soluzioni operative rispetto ai casi che più frequentemente si verificano in occasione delle compravendite di immobili da costruire, che a partire dal 2019 vedono nel notaio la figura di garanzia per assicurare la sicurezza giuridica delle transazioni.

Venerdì 24 giugno – a Villa Erba – l’assemblea generale del Consiglio dei Notariati dell’Unione Europea (CNUE), a fare gli onori di casa Giampaolo Marcoz Presidente di turno del Consiglio. L’assemblea coinvolgerà 22 Paesi europei oltre a una delegazione ucraina con l’intervento del presidente del Notariato Ucraino a cui si è riconosciuto lo status di membro osservatore CNUE.

All’ordine del giorno, il ruolo essenziale del Notariato nell’ambito della crisi ucraina e il sostegno significativo che, sin dai primi giorni dell’invasione, il CNUE ha deciso unanimemente di fornire al paese aggredito dalla Russia. Un supporto essenziale nato da una stretta collaborazione con la Commissione Europea che ha permesso l’individuazione e l’applicazione di sanzioni economiche e giuridiche a soggetti di nazionalità russa e bielorussa.

Nell’ottica di un concreto sostegno alla popolazione ucraina, il Consiglio Nazionale del Notariato ha inoltre siglato stretti protocolli con la Croce Rossa italiana e internazionale per sostenere economicamente i profughi ucraini in fuga dal conflitto e per permettere la loro accoglienza nel nostro paese fornendo servizi e consulenze gratuite negli ambiti di diritto familiare, dell’affido dei minori non accompagnati, dei ricongiungimenti familiari e più in generale per l’ottenimento di tutti gli atti necessari in una fase delicata come quella in cui si è costretti a ricominciare una vita lontano dal proprio paese.

Nel corso dell’assemblea pomeridiana, saranno centrali il tema dell’applicazione delle sanzioni nel pieno rispetto dello stato di diritto e della sua conservazione in Europa ma al contempo la necessità di garantire l’efficacia delle sanzioni stesse. Uno spazio sarà inoltre dedicato al tema fondamentale della tecnologia e delle piattaforme sviluppate per la realizzazione dei progetti.

TAG ARTICOLO:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo