Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Ostello di Villa Olmo, Martinelli attacca. Pettignano: “Mai arrivate dai vincitori fidejussione e spese”

Dopo le richieste non prive di verve polemica del consigliere comunale della lista “Rapinese Sindaco”, Paolo Martinelli, è arriva l’ammissione che – almeno finora – qualcosa non ha funzionato nell’assegnazione dell’Ostello della Gioventù di Como alla società milanese che si aggiudicò il bando nel novembre 2019.

Comaschi out, Ostello della Gioventù a una società milanese per 31mila euro all’anno

Martinelli ieri aveva sottolineato la situazione di degrado in cui versa lo stabile alle spalle di Villa Olmo, segnalando come “il verde sia arrivato a invadere il marciapiede, con la gente costretta a scendere per passare; spero proprio – ha aggiunto il consigliere – che la giunta abbia contattato il nuovo gestore per incentivare la ristrutturazione e messa a norma dell’ostello, per averlo finalmente aperto a tutti nel 2021”.

L’assessore al Patrimonio, Francesco Pettignano, ha dunque risposto facendo il punto.

“Dopo l’aggiudicazione alla società milanese nel novembre 2019 – ha detto in consiglio comunale Pettignano – la pratica è stata trasmessa all’Ufficio contratti per la stipula. Quindi l’ufficio ha richiesto a maggio la polizza fidejussoria e le spese per la stipula, ma dopo numerosi solleciti l’aggiudicatario non ha ancora trasmesso il necessario anche se nel corrente mese di ottobre ha inviato le due bozze della polizza e dell’assicurazione”.

“Riguardo allo stato di degrado – ha concluso Pettignano – ho allertato il settore Parchi e Giardini e confido come lei nell’apertura dell’Ostello per la stagione turistica 2021”.

In tema di edifici comunali, l’assessore ha anche dato una notizia sullo stato dell’ex Polveriera di Albate di cui ci siamo occupati ripetutamente.

Spina nera polveriera: nel cuore della Valbasca, un gioiello restaurato e dimenticato

“Da qualche settimana la fornitura di energia elettrica è attiva – ha annunciato Pettignano – Entro ottobre è prevista la posa del verde e della pista d’accesso. Inoltre è in arrivo il bando per la concessione per il periodo 2021-2027”.

3 Commenti

  1. Ma solo il comune di Como può accettare una Polizza Fidejussoria, anzichè bancaria, quando si sa bene che nella maggioranza dei casi chi sottoscrive la prima paga spesso e volentieri il premio per il primo anno e poi ciao arrivederci e grazie….

  2. Lo Splendido si è espresso. A novembre 2019 ha aggiudicato la concessione. Non ci dice ma si presume che i suoi uffici hanno trasmesso subito l’incartamento all’ufficio Contratti. Questo ha chiesto il completamento della pratica con la polizza fideiussoria a maggio2020 (6mesi dopo). A ottobre 2020 (5 mesi dopo la richiesta e 11 mesi dopo l’aggiudicazione) non si hanno risposte. Ergo, lo Splendido non c’entra nulla come sempre. Dopo aver passato la pratica all’ufficio Contratti è andato di corsa ad aiutare gli addetti al Cimitero a manutenere gli attrezzi e non ha avuto più il tempo di pensare a che fine ha fatto l’Ostello di Villa Olmo. Ma chi lo ammazza lo Splendido. Se non ci fosse, dovrebbero inventarlo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo