Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Paratie, dopo 8 anni ripartono i lavori: tecnici al lavoro sulla piattaforma galleggiante

Primi segnali di (nuova) vita sul cantiere delle paratie. Dopo otto anni dallo stop ai lavori (era il dicembre 2012), sono comparsi alcuni tecnici del raggruppamento di aziende che ha vinto la gara e firmato a maggio il contratto con la Regione per i lavori ed è formato dalla Rossi Renzo Costruzioni, da Engeco e da Cgx Ranzato.

L’operazione in corso, in realtà, è preliminare ai lavori veri e propri e – come accaduto anche nell’ormai lontanissimo 2008, quando arrivò il primo colpo di piccone – riguarda da un lato, a terra, la “fotografia” delle condizioni degli stabili attorno all’area del futuro cantiere, così da poter monitorare eventuali conseguenze sulle strutture in corso d’opera.

L’altra serie di operazioni, che di fatto sono quelle che vedete nelle immagini a corredo, interessa una serie di ispezioni e verifiche sulle strutture già in essere a lago e sul fondale in sé, condotte a bordo di una piattaforma galleggiate.

Di fatto, comunque, il conto alla rovescia per l’auspicato completamento delle barriere antiesondazione e della nuova passeggiata – lavori per 12 milioni da chiudersi entro poco meno di 3 anni, secondo cronoprogramma – è ufficialmente iniziato.

TAG ARTICOLO:

Un commento

  1. ormai c’è il rischio che trovino un reperto antico, dell’epoca di Sacaim, e che i lavori si fermino nuovamente!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: