Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Piscina di viale Geno, oggi la scadenza ma alle 18 di questa sera le chiavi non erano state consegnate. Il Comune: “Vediamo domani”

In una giornata in cui non è stato possibile, almeno per questo giornale, parlare con l’assessore al Patrimonio, Francesco Pettignano, siamo solo in grado di riferire che alle 18 di questa sera (quindi a orario di lavoro concluso per gli uffici) Como Nuoto, fa sapere l’Ufficio Stampa di Palazzo Cernezzi a domanda precisa, non aveva ancora consegnato le chiavi della piscina di viale Geno.

Eppure la scadenza era stata sancita ufficialmente, in Consiglio comunale, dallo stesso assessore:

Viale Geno a Pallanuoto Como. Pettignano: “Como Nuoto deve riconsegnare le chiavi entro il 30 giugno” 

Commenti dall’assessore? Nessuno. “Vediamo domani” si limita a dire la struttura stampa.

La querelle è tutt’altro che conclusa, come noto. Ieri sera, dopo due anni di ricorsi e controricorsi con l’assegnazione del bando di gestione a Pallanuoto Como, Alessandro Rapinese in aula è stato molto chiaro:

Como Nuoto-Pallanuoto Como, è il giorno decisivo. Rapinese: “Nuovi documenti, vado in Procura” 

Nel frattempo, però, non risultano circostanze note che permettano alla società uscente di non riconsegnare le chiavi al proprietario della struttura, vale a dire il Comune di Como.

 

3 Commenti

  1. Como Nuoto deve restituire le chiavi al legittimo proprietario, il Comune di Como, non ha alcun motivo per “custodirle”, poi che la querelle degli avvocati e dei politici di parte abbia inizio…..

  2. Dato, ho come l’impressione che non te la vogliano proprio dare. Scusate i giochetti di parole.
    Mi sa tanto che il Comune aspetterà ancora una settimana, magari nell’attesa di nuovi fantomatici controlli.
    Qualcun altro la pensa come me?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: