Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità, Turismo

Sembra estate, i turisti (tantissimi stranieri) assaltano Como in una domenica di sole. Serpentone in funicolare, bar e ristoranti pieni

Forse ingannato da una prospettiva sbagliata, l’ingenuo ragazzo dice: “Dai che non c’è coda”. Parla della Funicolare e non sa cosa lo aspetta. Questo:

Stavolta dire “presa d’assalto” non è affatto una forzatura giornalistica. Insomma, giornata di sole e, voglia di chiuderla con la pandemia, e Como è letteralmente invasa di turisti e gitanti, soprattutto sul lungolago, in viale Geno, ai giardini ma anche in centro ne passa di gente. Stranieri, tantissimi stranieri soprattutto, nessuna statistica alla mano ma basta passeggiare e ascoltare decine di lingue diverse. Oggi sembra estate per numero di persone dal lungolago al centro arrivando a Brunate è quasi l’afflusso estivo, non di ferragosto ma quasi.

Bar e ristoranti pieni ovunque code o comunque attesa per fare qualsiasi cosa. Certo anche la scorsa stagione calda non è andata male ma se la premessa di febbraio è questa c’è da ben sperare nella ripresa.

Ecco le immagini di oggi:

7 Commenti

  1. Bellissimo Como, una splendida citta, quanto ci manchi Como…. Pronto ci ricontraremmo un’altra volta…!!!

  2. Possibile che nel 2022 non sia possibile prenotare i biglietti della funicolare o del battello on-line? Ma non è Comunale, ma ministeriale.
    Inoltre Egr. Sig. Emanuele Caso verifichi l’articolo in merito all’accordo Comune Navigazione.
    Avete frainteso le tariffe, indicando prezzi errati, non per A/R, ma singola tratta. Chieda ai vari bigliettai della Navigazione. Tavernola è esclusa da tariffe agevolate in quanto Urbana.
    Tanto questo commento verrà censurato come per tutti gli altri che ho scritto in contrasto con il sig. Rapinese.

  3. Guardando le foto dei pedoni a inizio viale Geno, qualcuno sano di mente può pensare che le biciclette passeranno mai all’interno dei paletti?

  4. LUIGI quando il comune predispone un progetto tutti a saltare sul carro dei criticoni .. è brutto… costa troppo… nasconde la vista del lago.. non piace alla sovraintendenza.. tradisce la tradizione stilistica del razionalismo … ma va a cà di praa che ta la scurtat …

  5. La stessa coda alla biglietteria dei battelli…. Ma il meraviglioso comune non è stato capace di creare una pensilina possibilmente piena di fiori e soprattutto elegante, ripeto elegante, per dare riparo dal sole eo dalla pioggia e per finire per dare una immagine di accoglienza e RISPETTO ai turisti.
    Basta pochissimo per fare la differenza… Ma bisogna essere in grado di CAPIRLO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo