RADIO COMOZERO

Ascolta la radio
con un click!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Attualità

Sportello per donne e minori migranti con Arci, Don Giusto e Osservatorio dei Diritti: ecco i contatti in zona rossa

Da oltre un mese è aperto lo sportello telefonico per aiutare chi, spiegano dall’Arci di Como “ha patito le conseguenze della negazione del diritto alla libera mobilità delle persone e ha subìto violenze durante il percorso migratorio e in Italia – parte della Fortezza Europa inespugnabile per le persone, apertissima ai capitali e ai commerci anche illegali – per l’inadeguatezza dell’accoglienza”.

Con Arci Como collaborano lo sportello dell’Osservatorio per i diritti giuridici dei migranti di Como e con la Parrocchia di Rebbio, nell’ambito dell’iniziativa di Arci Lombardia con il sostegno dell’Unione buddisti italiani.

NUMERO TELEFONICO: 351 596 8899

Come unziona: un operatore e un’operatrice dell’Arci di Como svolgono allo sportello dell’Osservatorio e telefonicamente il compito di ascoltare le storie delle persone, in particolare donne e minori, e di indirizzarle e accompagnarle verso i servizi pubblici e della solidarietà civile in grado di aiutarle ad affrontare i problemi.

A causa delle restrizioni imposte dalle necessarie cautele per limitare la pandemia il servizio che avrà sede all’Arci in via Lissi 6 a Como è svolto nel mese di marzo 2021 solo telefonicamente al 351 596 8899 il martedì e il venerdì dalle 14,30 alle 16,30 e il mercoledì dalle 14,30 alle 18,30. l servizio è ovviamente gratuito e viene assicurata pienamente la privacy delle persone che chiameranno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo