Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità, Cultura e Spettacolo

Stellare Sormano: domani posa della prima pietra per il nuovo Osservatorio-Planetario

Sabato 6 novembre alle ore 11 alla Colma di Sormano avrà luogo una simbolica cerimonia di posa della prima pietra del nuovo Osservatorio/Planetario.

A simboleggiare la vocazione dell’opera verrà inserita nelle fondamenta della co- struzione una scatola in plexiglass, appositamente predisposta, contenente una roccia scavata in loco e due meteoriti, in un ideale connubio tra la nostra terra e il cielo al quale sarà rivolta l’attività dell’osservatorio/planetario.

Un oggetto che i bambini della Scuola elementare di Sormano hanno battezzato Colmerete, da Colma e meteorite.

Il progetto prevede un investimento di 1,7 milioni di euro per la parte italiana e 174.00 franchi per la parte svizzera, per promuovere la valorizzazione turistica del- l’area di confine attraverso la realizzazione di un planetario alla Colma di Sormano e la creazione di una rete transfrontaliera di osservatori astronomici: Sormano – Campo dei Fiori – Monte Lema – Saint Barthelemy.

Il planetario sarà in grado di dare un contributo importante in diversi settori: in primo luogo nel settore culturale, della ricerca scientifica e della divulgazione, ma altrettanto importanti sono le ricadute sulla attività turistica e ricettiva, sulla salva- guardia e valorizzazione dell’ambiente. Le ricadute positive riguardano non solo Sormano, ma tutto il Triangolo Lariano e per molti aspetti l’intera provincia di Como.

La posizione del nuovo osservatorio/planetario é assolutamente strategica: posta al centro dei due rami del Lago di Como, è facilmente raggiungibile tramite la SP 44 anche con autobus e pullman, con ampi parcheggi già realizzati e operativi. Da tutta la Lombardia e dalla Svizzera è estremamente comodo raggiungere le strutture della Colma di Sormano. Inoltre è posta sul sentiero escursionistico della dorsale da Brunate a Bellagio molto frequentata da escursionisti italiani e stranieri.

Sarà uno dei pochi centri in Italia e in Lombardia, ad avere osservatorio astronomico e planetario nello stesso luogo e quindi a poter offrire l’esperienza visiva e museale del planetario e l’esperienza di prima mano dell’osservatorio. Inoltre la Provincia di Como ed il Canton Ticino non hanno un planetario. Sarà il planetario della Provincia di Como e sarà il planetario più facilmente raggiungibile anche per le scuole e le università del Canton Ticino, in una località, la Colma di Sormano, giustamente famosa per lo splendore dei suoi panorami. Anche tutta la zona a nord di Milano potrà fare riferimento al planetario di Sormano.

I tempi previsti per l’ultimazione dell’opera sono di circa un anno.

L’opera, finanziata nell’ambito del programma Interreg Italia Svizzera si propone di essere un contributo importante nell’ambito della ricerca scientifica, della diffusione della cultura scientifica e un richiamo turistico per tutto il Triangolo Lariano I partner di progetto del Comune di Sormano sono per la parte italiana:

il Politecnico di Milano polo di Como – l’Università degli Studi dell’Insubria – DI- SAT (Dipartimento di Scienza e Alta Tecnologia) – il Gruppo Astrofili Brianza – il Gruppo Amici del Cielo – la Frigerio Viaggi S.r.l. – la società Idrogea S.r.l. – l’Osservatorio di Campo dei Fiori.

Per la parte svizzera:

l’Associazione Le Pleiadi – la Fondazione Malcantone – la Monte Lema S.A.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo