Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Via Borgovico vecchia, proposta al Comune per rinascere: “Tavolini e strada chiusa nei weekend estivi”

E se questo momento di crisi fosse l’occasione per trovare il coraggio di fare quello che, finora, nessuno ha mai provato a fare?

Per affrontare paure e incognite legate alla riapertura, l’associazione Borgovico Street fa quadrato ed è pronta a presentare in Comune la sua proposta per provare ad affrontare tutti insieme questo momento di crisi: una sorta di ultimatum gentile, come nell’animo dell’associazione, ma molto chiaro.

“Molti locali della via sono piccoli e, con le nuove regole sul distanziamento, non sarebbero in grado di riaprire – spiega Ester Negretti, voce dell’associazione – abbiamo fatto una riunione del Consiglio e dai nostri associati è partita nuovamente l’idea di chiedere al Comune la possibilità di mettere i tavolini all’esterno chiudendo la strada almeno durante le sere dei weekend estivi”.

Un sogno cullato da tempo e ciclicamente riproposto da qualche anno che, però, quest’anno per molti rappresenta davvero l’unica possibilità di riaprire.

“Presenteremo a breve la richiesta ufficiale e pensiamo che questo sia davvero il momento giusto per provare – continua – non lo chiediamo, come gli anni scorsi, solo perché sarebbe un bel modo di far vivere questa strada: ora si tratta di una necessità effettiva. Ci sono locali che senza la possibilità di usare lo spazio esterno non riapriranno più o saranno costretti a licenziare alcuni dipendenti. Ora o mai più, è davvero il momento di provarci”.

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: