Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

VIDEO Un ragazzo straniero richiama polizia e tifosi del Cagliari, poi la corsa verso i giardini: l’inizio dello scontro

Poco prima del fischio di inizio di Como-Cagliari giocata ieri allo stadio Sinigaglia (1-1 il risultato finale) si è vissuto qualche momento di tensione nella zona dei giardini accanto all’impianto.

In particolare si sono scontrati un gruppo di tifosi ospiti e alcuni stranieri in quel momento già presenti nella zona adiacente lo stadio. Non chiari i motivi all’origine della rissa, ma un video testimonia l’inizio dello scontro.

Si vede che mentre i tifosi cagliaritani raggiungono il Sinigaglia, un ragazzo straniero (lo vedete nel circoletto rosso qui sotto) si avvicina alle transenne.

Pochi attimi e subito dopo aver agitato quello che sembra un oggetto rosso – impossibile dire se per richiamare l’attenzione delle forze dell’ordine verso lo scontro già in atto o in maniera in qualche modo risultando provocatorio verso i supporters sardi –  quello stesso ragazzo corre (o scappa, non è chiara l’esatta dinamica) mentre la folla si muove di corsa verso la zona dei giardini e con essa anche gli agenti di Polizia.

In quel momento forse era già in corso la breve rissa tra tifosi ospiti e stranieri, tra botte e cinghiate.

Qui sopra il breve video integrale del momento già descritto, con le tensioni comunque poi sedate rapidamente dal pronto intervento delle forze dell’ordine e senza particolari conseguenze.

5 Commenti

  1. E’ bello vedere le risorse occuparsi anche di sport, bastavano i locali, una volta le famiglie con bambini andavano allo stadio……………………ne vedremo delle belle, ideale era uno stadio in zona uscita autostrada dove certa gente non ostacolava il normale svolgimento della vita comune, invece si parla di ristrutturazione, mah….

  2. Le “risorse utili” tanto care al PD…vi raccomando: diamogli pure un bel letto dove riposare, dopo una giornata ricca di “buone azioni”…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo