Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Cronaca

Como, maxi frode fiscale: arrestati cinque commercianti d’auto e sequestri per 3 milioni

Questa mattina la Guardia di Finanza di Menaggio e l’Ufficio Antifrode dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Como hanno condotto cinque arresti nei confronti di un gruppo di persone impegnate nella compravendita di auto tra stati della Comunità Europea, a cui vengono contestati i reati di emissione di fatture inesistenti e di evasione fiscale, commessi tra il giugno di 2015 e il luglio del 2017.

Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Como ha emesso, su richiesta di questa Procura della Repubblica, un provvedimento di custodia cautelare per i cinque, eseguito poi dai militari delle Fiamme Gialle.

La Guardia di Finanza e l’Ufficio Antifrode di Como stanno dando inoltre esecuzione a un decreto di sequestro preventivo emesso dal GIP sui beni delle società italiane gestite dagli indagati, nonché sui beni riconducibili a questi ultimi, sino alla concorrenza di € 2.993.936,64, corrispondenti al profitto del reato di evasione.

Con precedente decreto, erano già stati sottoposti a sequestro 182.445 euro.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo