Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità, Cronaca

VIDEO Si tuffa nel lago davanti al Tempio Voltiano e scompare: morto 17enne

Ancora un tragico incidente in acqua nel primo bacino del Lago di Como. Intorno alle 18.30 di giovedì 2 giugno un giovane, 17 anni, in compagnia di un amico,. si è tuffato nelle acque del lago di Como nella zona antistante il Tempio Voltiano senza più riemergere.

Immediati sono scattati i soccorsi.

Sul posto i sommozzatori dei Vigili del fuoco arrivati da Milano, la Polizia di stato, il personale medico del 118 e l’elisoccorso. Il giovane è poi stato trovato e portato a riva intorno alle 19.30 in gravissime condizioni, subito sono state attivate le manovre di rianimazione. Nella notte, però, il ragazzo non ce l’ha fatta ed è deceduto all’ospedale Sant’Anna.

Solo pochi giorni fa la tragedia analoga di un altro giovane che si è tuffato ed è annegato davanti a viale Geno.

Una breve sequenza girata da un lettore:

 

TAG ARTICOLO:

10 Commenti

  1. Da quanto ne so ci sarebbe divieto di balneazione nell’area tra il Monumento dei Caduti e il Tempio Voltiano compreso …quindi, di che unità dei Vigili del Fuoco dedicata stiamo parlando? Avvertenze e divieti di balneazione non bastano? Vigilanza e soccorritori servono dove c’è affluenza di bagnanti, ma non dove ci dovrebbero essere cartelli di divieto di balneazione e addirittura tuffi! Dovrebbero essere salatamente sanzionati! Mi dispiace per la giovane vita spezzata e i suoi familiari. Oltretutto quel tratto non è neanche pulito, non dovrebbe invogliare nessuno a tuffarsi come ha già scritto qualcuno. Dispiace molto per l’ accaduto. A 17 anni a volte si fanno queste ragazzate, ma non dovrebbero avere mai questo epilogo. Due parole per questo giovane mi sembra dovere dedicarle senza sapere chi sia!

  2. Non ho capito una cosa: a Como non esiste una unità dei Vigili del Fuoco dedicata a questi tipi di intervento? Perchè sono dovuti intervenire i vigili del fuoco di Milano?

  3. Magari sotto ogni cartello di divieto si potrebbe anche metterci un salvagente per le emergenze.

    Certo non risolverà il problema alla radice, ma in queste situazioni può dare una mano a costo (praticamente) zero.

  4. Ma cosa vuole transennare, ci sono i cartelli se non bastasse il buon senso, poi una zona dove le limpide acque non possono essere attrattive…………

  5. Ma quali transenne!!! Si vada a fare un giro, ieri il tempio Voltiano sembrava Rimini! Ognuno è responsabile delle proprie azioni.

  6. MA METTERE TRANSENNE E POLIZIA 👮‍♀️ LOCALE ? È una tragedia basta, TRANSENNARE QUI E A VIALE GENO …. GIÀ ANNI PRECEDENTI VITTIME, ORA UNA VITTIMA OGNI SETTIMANA 😢😢😢❤️❤️❤️ BASTA UNA TRAGEDIA INFINITA …
    Davide Fent
    @davidefent

    1. Transenniamo il lago, muriamo le finestre e chiudiamo le strade…
      Già che ci siamo, per limitare le morti proibiamo le nascite!

    2. Tipica reazione da boomer, senza logica.

      La gente affoga -> transenniamo il lago
      La gente fa incidenti stradali -> muriamoci in casa

      Mamma mia…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo