RADIO COMOZERO

Ascolta la radio
con un click!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Cultura e Spettacolo

Como, torna TedXLake, c’è anche Elly Schlein. Il nodo delle diseguaglianze sul palco di Villa Erba

Dopo due anni di assenza, sabato 5 novembre torna “TEDxLakeComo”, l’appuntamento nato “per diffondere le idee e le esperienze che meritano di essere diffuse” che porta sullo stesso palco pensatori, scienziati, attivisti, imprenditori, tecnologi e artisti noti e meno noti. Qui programma e relatori.

Il titolo della tredicesima edizione è “Eguali/Diseguali”, o anche simili e diversi: termini antitetici che sono spesso motivo di discussione, ma di cui si ha un estremo bisogno per misurarsi con quello che ci circonda. Il tema è un viatico per comprendere e accogliere le differenze, per modificare lo status quo, per elaborare, scomporre o accettare le complessità, per spazzare via gli stereotipi, allargare gli orizzonti e rompere con gli schemi. Gerolamo Saibene (nella foto) – imprenditore comasco con un passato nel settore della cooperazione e dello sviluppo internazionale poi nell’editoriale specialistica e nei servizi digitali, oggi presidente onorario della cooperativa sociale Sim-Patia di Valmorea – che per primo in Italia ha portato il formato di TED nel 2009 a Como, ci ha anticipato cosa accadrà sul palco di Villa Erba.

“Il rapporto tra uguaglianza e diseguaglianza da cui si parte è un filo conduttore che però è capace di connettere moltissimi altri temi, che verranno tutti sviscerati in un confronto molto stimolante tra grandi pensatori – ha spiegato Saibene – che, come sempre, speriamo possa stimolare tutti i partecipanti a sviluppare nuovi punti di vista e ad ampliare i propri orizzonti su argomenti che magari prima non si erano mai presi in considerazione. La ‘sorpresa’ è uno dei sentimenti che questa iniziativa è in grado di suscitare ed è spesso la molla che fa scattare nei presenti nuovi interessi e voglia di approfondire”.

L’obiettivo è quello di creare una sorta di comunità che conversa: “In questi anni, pur mancando in presenza a causa della pandemia, abbiamo comunque raccolto sempre più adesioni di sostenitori, tra imprese e istituzioni, e questo ci incoraggia sempre di più a proseguire – spiega l’ideatore della versione lariana del format Tedx – d’altronde credo che il rigido individualismo nel quale vivono un po’ tutti alla fine non ci porti da nessuna parte e credo che piano piano ce ne stiamo accorgendo. Ci stiamo riappropriando della dimensione sociale che è fondamentale per poter sperare in un futuro migliore”.

A dispetto delle profonde crisi sociali, politiche, energetiche e ambientali che sta vivendo il nostro pianeta, “TEDxLakeComo” ha scelto di sottolineare che “un mondo migliore è possibile”.

“Non possiamo arrenderci alle sfide che si pongono di fronte a noi – conclude Saibene – anche perché lo dobbiamo alle generazioni future. Certo, non è che si possa cambiare il mondo, ma migliorare gli approcci, trovare nuove soluzioni e aumentare la consapevolezza sulla realtà che ci circonda, sicuramente sì, e credo che sia nostro compito farlo proprio per il bene dei nostri giovani”.

L’ARTICOLO CHE HAI APPENA LETTO E’ USCITO SU COMOZERO SETTIMANALE: ECCO DOVE PUOI TROVARLO

© RIPRODUZIONE RISERVATA
TAG ARTICOLO:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo