RADIO COMOZERO

Ascolta la radio
con un click!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Cultura e Spettacolo

“Razionalismo sul Lago di Como”: la sapienza di Luigi Cavadini e le foto magiche di Lorenza Ceruti

Una guida ai capolavori del Razionalismo del nostro territorio raccontati da un profondo conoscitore qual è Luigi Cavadini e interpretati dallo sguardo mai scontato della fotografa – e architetto – Lorenza Ceruti.

Questo è “Razionalismo sul Lago di Como”, la chicca presentata da Dominioni Editore in occasione della 70° Fiera del Libro in corso fino al 19 Settembre in piazza Cavour.

Una vera e propria dichiarazione d’amore a due voci, distinte ma totalmente complementari, per uno dei nostri patrimoni più preziosi.

“In passato avevo già realizzato realizzare alcune guide al Razionalismo, quella edita da Electa nel 1990 oggi esaurita e le due realizzate per l’Amministrazione Provinciale pensate per una distribuzione limitata – spiega Cavadini – così ho accettato la proposta di Dominioni di ripensare una nuova ‘guida’ che, più che un vero e proprio percorso, fosse una raccolta delle emergenze razionaliste, o ispirate al Razionalismo, presenti in quella che era una volta la vecchia provincia di Como”.

Così, ben lontano da essere un trattato di architettura, ecco un volume agile e ricchissimo che spazia dal lungolago alla cosiddetta ‘isola del Razionalismo’ con la Casa del Fascio e l’ex Uli, per poi proseguire con le case ad uso privato tra via Mentana e via Anzani, la fontana di Camerlata e la Villa del Floricoltore fino al Monumento ai Caduti di Erba, Casa Cattaneo a Cernobbio, la Tremezzina con le opere di Lingeri fino a Lecco e Bellano, con l’asilo progettato da Cereghini e il museo a lui dedicato.

“E’ la raccolta delle conoscenze di una vita con testi riscritti e aggiornati – dice Cavadini – ma soprattutto è un libro che in cui si è evitata volutamente la classica visione retroattiva fatta di immagini d’epoca per dare spazio a foto diverse dal solito”.

Largo allora all’occhio “magico” di Lorenza Ceruti (foto sotto), capace di unire in uno scatto le conoscenze dell’architetto e il tocco dell’artista per realizzare immagini che sono a loro volta racconti e opere d’arte, e non semplici appendici, per quanto belle, di un testo.

“Quello che mi è piaciuto maggiormente in questo lavoro è stato trovare lo sguardo giovane ed entusiasta dei due editori Alessio Rimoldi e Alessandro Ciaccio – spiega Ceruti – ogni volta che inviavo gli scatti di un edificio, ne inserivo anche alcuni particolari e diversi dal solito che mai avrei pensato potessero essere adatti a una ‘guida’ e invece, con mia grande sorpresa, venivano scelti proprio quelli”.

Una totale libertà di espressione che ha dato vita a un piccolo gioiellino, “talmente bello che si può tranquillamente godere anche solo sfogliandolo, senza leggerlo”, come conclude Cavadini con il miglior complimento che, probabilmente, l’autore dei testi può fare al fotografo con cui ha lavorato, davvero, a quattro mani.

Razionalismo sul Lago di Como

Luigi Cavadini e Lorenza Ceruti

Dominione Editore

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 Commenti

  1. Avrà avuto come tutti i propri limiti, ma Cavadini è stato la persona a occuparsi di cultura sotto il profilo istituzionale che più ha puntato sulla cultura di questo territorio, rinunciando alle consumistiche “grandi mostre” che non portano alcunché di rilevante alla città. E tuttavia incompreso da parte di una cittadinanza incolta e volgare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo