Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità, Cultura e Spettacolo, Solidarietà e Sociale

Teatro al buio, corsi e il biglietto sospeso per chi è in difficoltà: la bellezza è un dono di Natale col San Teodoro di Cantù

Nella corsa agli ultimi acquisti natalizi, e tra le tante proposte di regali più o meno utili, spicca l’idea del Teatro San Teodoro di Cantù: regalare cultura e bellezza a chi amiamo, magari con uno spettacolo cucito su misura per lui, ma anche a chi non potrebbe permettersi, per diverse ragioni, di acquistare un biglietto per uno degli appuntamenti in cartellone.

Tra le tante gift card proposte per spettacoli, concerti e corsi (dal teatro alla danza fino al tai chi, al burlesque e alla piccola scuola di circo), il San Teodoro propone il “Teatro al buio”, ovvero quattro spettacoli della stagione non scelti solo in base al titolo o ai nomi di chi sarà sul palco, bensì pensando a chi riceverà il regalo, alle sue passioni, al suo sentire e a quello che può coinvolgerlo maggiormente in quella bellissima esperienza che è il teatro. Chi lo vorrà, infatti, potrà raccontarsi o raccontare chi è il destinatario del regalo e ricevere un pacchetto con quattro spettacoli scelti appositamente per lui sulla base dei propri interessi e della propria storia. “E’ un’idea che proponiamo quest’anno per la prima volta e che ci è venuta in mente pensando a quello che fanno alcune librerie che propongono l’acquisto di romanzi ‘al buio’ già impacchettati da scegliere solo sulla base di una breve recensione scritta sulla carta – spiega il direttore del Teatro Dario Galetti – ci mettiamo a disposizione di chi vorrà venire a fare quattro chiacchiere con noi per aiutarlo a trovare gli spettacoli perfetti per lui. Molto della magia del teatro, infatti, è data dal rapporto tra chi è sul palco e chi è in sala e, se si trova la giusta connessione, l’esperienza diventa molto più affascinante”.

E per permettere anche a chi, per diverse ragioni, difficilmente potrebbe godere della bellezza di uno spettacolo teatrale, torna anche quest’anno il “Biglietto sospeso”, esattamente come già avviene per il caffè o per altri prodotti alimentari: “Chi lo desidera può acquistare un biglietto o una gift card che resteranno a disposizione di chiunque volesse approfittarne – spiega Galetti -collaboriamo con i Servizi Sociali e con diverse cooperative e spesso sono loro a fare da intermediari tra noi e chi poi ne usufruirà di questa opportunità ma nulla vieta di farne richiesta anche personalmente”.

Per maggiori informazioni visitate il sito teatrosanteodoro.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo