Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità, Cultura e Spettacolo

‘Ticino Art Today’: l’Accademia Galli esplora l’arte contemporanea ticinese (e, sì, siamo a livelli altissimi)

L’Accademia di Belle Arti Aldo Galli organizza l’evento “Ticino Art Today”, ciclo di talk sul sistema dell’arte contemporanea ticinese.

Una serie di conversazioni tra direttori di musei, galleristi e artisti oltreconfine che si terranno a Como, in via Petrarca il 17, 24 e 29 giugno dalle 17.30.

(foto Pozzoni)

Ticino Art Today si inserisce all’interno del progetto del gruppo Ied “Not an artist” che racconta gli eventi, i professionisti e le nuove professioni nel mondo dell’arte.

Giovedì 17, a raccontare il tema museale ticinese nell’incontro “I musei e le fondazioni” saranno Mara Folini, direttrice del Museo comunale d’Arte Moderna di Ascona, e Tobia Bezzola, direttore del Masi Lugano.

Il giovedì successivo si terrà invece “Le gallerie”: un confronto tra galleristi al quale parteciperanno Elena Buchmann di Buchmann Lugano, Michela Negrini di Galleria MIchela Negrini e Renato Folini di Folini Arte Contemporanea.

A chiudere il ciclo di appuntamenti, martedì 29 giugno, “Gli artisti”: un dibattito tra gli artisti Matteo Fieni, Cosimo Filippini e Alex Dorici, ex alunno dell’Accademia Galli.

Roberto Borghi (foto Pozzoni)

Gli incontri verranno moderati dalla direttrice dell’Accademia, Nicoletta Castellaneta, dagli artisti e docenti Vanni Cuoghi, Deborah Hirsch e Ivan Quaroni e dal giornalista e curatore Roberto Borghi.

Le trascrizioni dei singoli interventi verranno poi raccolte in una pubblicazione pensata come una sorta di “guida” all’arte contemporanea ticinese: un piccolo volume, il primo dei “Quaderni dell’Accademia Aldo Galli”, rivolto in prima istanza a quel pubblico italiano che si reca sempre più spesso in Ticino per motivi culturali.

Vanni Cuoghi (foto Pozzoni)

In un territorio vasto circa il doppio di quello della Provincia di Como ma con la metà dei suoi abitanti, il Canton Ticino annovera sei musei d’arte contemporanea, alcune fondazioni, più di 50 gallerie, una fiera di richiamo internazionale e un grande numero di artisti le cui opere vengono presentate in contesti espositivi privati e pubblici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo