Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Cultura e Spettacolo

Villa Olmo chiude fino all’8 ottobre ma per una meraviglia: finalmente la mostra omaggio ad Antonio Ratti

Villa Olmo chiude fino all’8 ottobre prossimo. Ma per una volta – al netto delle infinite traversie e lungaggini che ha già dovuto affrontare la dimora – si può dire che le porte resteranno sbarrate a fin di bene. E soprattutto a fin di cultura.

La chiusura al pubblico, infatti, è direttamente legata ai lavori di allestimento della mostra d’arte “Il sogno di Antonio. Un viaggio tra arte e tessuto” organizata dalla Fondazione Ratti

Sarà un percorso espositivo che a partire dal 10 celebrerà Antonio Ratti e la sua storia dell’imprenditore che ha dato lustro all’impresa, alla seta e naturalmente al nome di Como nel mondo.

ti,

La mostra toccherà anche Villa Sucota, i parchi delle ville e anche altre zone della città. Un progetto che farà da filo conduttore tra la visione e la storia di Antonio Ratti, indissolubile rispetto ai suoi luoghi.

La mostra è curata da Lorenzo Benedetti, Annie Ratti e Maddalena Terragni e si chiuderà il 31 gennaio 2022. Antichi reperti tessili, opere d’arte contemporanea e materiali d’archivio saranno al centro dell’esposizione che ripercorre la vita, l’opera e lo sguardo a 360 gradi dell’industriale e mecenate che nel secondo dopoguerra, con la Ratti, contribuì a ricostruire l’Italia industriale abbinando al lavoro una concezione filantropica e culturale, perché Ratti partiva dal presupposto che il tessuto fosse a tutti gli effetti un prodotto culturale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo