Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Economia

Il roadshow di Intesa Sanpaolo in Confidustria Como: 13 miliardi per le Pmi

Tappa comasca (virtuale), a Confindustria, per il roadshow di Intesa Sanpaolo dedicato a “Motore Italia”, il nuovo programma strategico di finanziamenti e iniziative per favorire il rilancio delle piccole e medie imprese italiane.

Un pacchetto che mette a disposizione oltre 13 miliardi di euro di nuovo credito per le pmi della Lombardia.

“Nel 2020, un anno drammatico a causa della pandemia, abbiamo concretamente sostenuto il tessuto produttivo lombardo, e anche quest’anno garantiremo il nostro impegno con soluzioni concrete – ha spiegato Tito Nocentini, Direttore Regionale Lombardia Nord di Intesa Sanpaolo – allungando i tempi di rientro del debito e consentendo alle aziende di pianificare gli investimenti che siamo pronti a sostenere con nuovo credito”.

“Dall’inizio della pandemia abbiamo supportato le aziende di tutta la Lombardia con erogazioni a medio-lungo termine, compresi gli interventi per il Covid-19, per circa 9 miliardi di euro – ha sottolineato ancora Nocentini – Abbiamo inoltre concesso oltre 67.000 moratorie per un debito residuo di oltre 13 miliardi e favorito circa 200 accordi regionali di filiera. Ora è il momento di fare un passo in più per accelerare insieme il rilancio, con un impegno orientato a un futuro sostenibile dal punto di vista economico, ambientale e sociale”.

Il Vice Presidente Vicario di Confindustria Como, Gianluca Brenna, ha dichiarato: “Abbiamo accolto con piacere l’invito di Intesa Sanpaolo che si inserisce nel solco di una storica collaborazione; sono molteplici gli strumenti messi a disposizione da Intesa Sanpaolo che possono aiutare e agevolare le imprese a cogliere tutte le opportunità del Piano di Transizione 4.0”.

“Ci troviamo in un momento storico che sarà caratterizzato da forti cambiamenti, la pandemia ha dato uno shock importante all’economia e quindi avremo il grande compito, oltre che la responsabilità di guidare le nostre imprese verso questo epocale cambiamento – ha concluso Brenna – È importante che questi interventi vengano recepiti da tutte le imprese; in questo senso come Confindustria Como abbiamo già realizzato alcuni seminari dedicati al Piano di Transizione 4.0 e i nostri uffici sono a disposizione per fornire la consulenza necessaria”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab