Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Politica

Caso Caprani, aut-aut di Zoffili: “Insulti a Salvini, i forzisti erbesi prendano le distanze. Mauro, chiedi scusa”

E’ certamente il caso politico di questi giorni. Un braccio di ferro a distanza tra Forza Italia (che tenta la rinascita) e l’alleato (a intermittenza tra Roma e amministrazioni locali) leghista. Tutto nasce qui:

Forza Italia, tra rivoluzione e addio: Fermi con Toti. Sul palco Airoldi e il Caprani Show 

E prosegue qui:

VIDEO Caprani, attacco a Salvini. Furia Lega: “Squallido, offensivo. Forza Italia partito scomparso”

Cosi oggi prende la parola il deputato leghista, di Erba, Eugenio Zoffili: “Con chi insulta Salvini e Lega difficile amministrare. Forza Italia Erba prenda distanze”. Toni chiarissimi e un chiarissimo aut-auto.

A Erba amministriamo con Forza Italia una città con un gruppo compatto e un Sindaco determinato e tra la gente. Con tutta la buona volontà ma con chi insulta Matteo Salvini e la Lega diventa peró difficile farlo.

Gli amici forzisti del gruppo consiliare del Comune di Erba prendano ufficialmente le distanze dalle gravi e offensive parole del portavoce di Alessandro Fermi e loro rappresentante provinciale azzurro Mauro Caprani pronunciate pubblicamente nell’ assemblea di Sesto San Giovanni con i vertici del partito e Giovanni Toti. Siamo troppo impegnati a lavorare per la nostra città e per il bene e futuro di tutti gli erbesi: non abbiamo bisogno di inutili tensioni. Quando viene mene il buonsenso e si sbaglia, caro Mauro, prevalga almeno l’educazione di chiedere scusa. Cosí Eugenio Zoffili, Deputato e Capogruppo della Lega in Comune a Erba a proposito del discorso del coordinatore provinciale di Forza Italia Como Mauro Caprani all’ iniziativa di Sesto San Giovanni di questo fine settimana.

3 Commenti

  1. Ma quali scuse, Caprani ha detto quello che chi segue l’onda pensa ma non ha il coraggio di esprimere un opinione.
    Poi è risaputo che il grosso del lavoro dei politici contemporanei è quello di fare campagna elettorale 365 giorni l’anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: