Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità, Politica

Elezioni Como, ufficiale: il centrodestra fa ricorso per Molteni. “Impatto sul ballottaggio? Dipende dal giudice”

Ora è ufficiale, entro giovedì prossimo il centrodestra presenterà ricorso al Tar sulle elezioni per il sindaco a Como. Lo hanno annunciato oggi il candidato sindaco Giordano Molteni, con tutti i leader della coalizione: il deputato di Fdi Alessio Butti, il coordinatore provinciale Stefano Molinari, il segretario cittadino della Lega Daniele Peduzzi e il segretario provinciale di Forza Italia nonché neosindaco di Erba, Mauro Caprani. La ragione di fondo spiegata: troppe schede contestate e troppo risicato il vantaggio di Alessandro Rapinese su Molteni, con due sezioni ancora aperte, limitato a poco più di 100 voti.

“Su 8mila e oltre votanti, avere poche decine di voti di differenza con l’altro candidato ci ha lasciato un po’ di amaro in bocca – ha detto Molteni – Poi sono sorte anche complicazioni ai seggi, dunque ricorreremo al Tar”.

“La valutazione – ha aggiunto Stefano Molinari – sui pochi voti di differenza tra noi e Rapinese e l’elevato numero di contestazioni ci ha convinti. Ora stiamo raccogliendo le segnalazioni sulle schede dai nostri rappresentanti di lista. Sull’impatto rispetto ai tempi del ballottaggio, dipenderà dal Tar. In un seggio, addirittura un presidente ha raccolto su carta bianca le preferenze e non le ha volute copiare sui registri: una follia e un’irregolarità assoluta”.

“Faremo le nostre valutazioni – è intervenuto Alessio Butti – Rispetto al ballottaggio e su chi appoggiare, noi non ci apparenteremo con nessuno, prematuro dare qualsiasi indicazione. Non possiamo appoggiare chi si è sempre scagliato contro i partiti (Rapinese, ndr) mentre è storica la nostra differenza ontologica con il centrosinistra”.

E ancora: “C’è stata l’affluenza più bassa della storia repubblicana, dunque stiamo giocando sulle decine di voti. Non presentiamo ricorso tanto per presentarlo, inoltre abbiamo un’etica della sconfitta che non riteniamo un’ignominia. Ma sono accadute cose gravissime, come le chiamate all’ultimo dei presidenti di seggio o degli scrutatori. Doveroso chiarire in via definitiva quelli che sono dei sospetti. Ovunque nei seggi c’era qualche problema, c’erano presidenti con espressioni di panico sul viso”.

Duro Mauro Caprani, di Forza Italia, sull’esito delle elezioni: “Il risultato a Como non è soddisfacente, le elezioni sono una scienza quasi perfetta dunque è evidente che qualcosa non ha funzionato e non da ora ma da più lontano”.

Il coordinatore cittadino della Lega, Daniele Peduzzi, ha tenuto invece soprattutto a complimentarsi con Giordano Molteni e a ringraziare gli elettori che hanno scelto la Lega.

24 Commenti

  1. vedrete alle prossime elezioni politiche la batosta che prenderete altro che al governo!!! Non ho nulla con i vostri candidati che ritengo degni ed apprezzabili. Il problema e’ che remate controcorrente con Salvini e Meloni due politici la cui valutazione la lasceremo lucidamente fare agli italiani. Mi limito
    ad esprimere due parole: due ignoranti opportunisti privi di cognizioni che millantano capacità inesistenti che hanno l’avuto l’ardire di candidare alla Presidenza della repubblica un pregiudicato. Se poi parliamo di Salvini la sua parabola discendente e’ ben visibile e la sua affidabilità ed autorevolezza e’ meno di zero: basta osservare l’esito del referendum proposto costato 400 milioni inutile e dannoso che addebiterei a lui personalmente

  2. Poche Parole ma chiare! Sono d’accordo con Mario ed aggiungo che questa ulteriore figuraccia a livello nazionale, la città proprio non la meritava. C’è chi vince e C’è chi perde, stop.

  3. Se i Sindaci che hanno preceduto il Sindaco uscente, non erano stati apprezzati per loro particolari virtù come amministratori e qualcuno era pure incappato in problemi giudiziari….io penso che il Dottor Landriscina abbia inaugurato una stagione nuova in quanto di lui, credo non resterà memoria, non avendo brillato in nulla, e sotto la sua amministrazione, si sono instaurate situazioni deprecabili.
    Spero che se sarà nominato lo “sciagurato” Rapinese non venga portato a termine quelli che fu un suo proposito….e cioè fare diventare Vl Varese, spiantumandolo, un unico grande parcheggio!
    Ricordi bene che ci volle impegno e molte petizioni per farlo desistere dal progetto.

  4. Bolliti ! Sarà il caldo. Straparlano. Si atteggiano a Trump, non accettano la sconfitta. A quando l’assalto al Municipio ?

  5. L’impatto sul ballottaggio, comunque vada il ricorso, sarà un disastro per Molteni & C., perchè, qualora dal ricorso dovessero spuntarla loro, di principio a quel punto l’elettorato di Rapinese voterà compatto la Minghetti (che ringrazierà per l’ennesima mossa suicida del centro destra). Quindi si mettano pure l’anima in pace: ricorso o no, hanno chiuso con Como. Pensino, piuttosto, a rimboccarsi le maniche e a fare un po’ di autocritica, che male non gli farebbe, visti i disastrosi risultati (elettorali e non).

  6. Buttare tutto in caciara per non ammettere una sconfitta epocale, ecco cosa stanno facendo, ma l’apice lo toccheranno con le indicazioni di voto ai loro (sempre meno) elettori.

  7. “Ma sono accadute cose gravissime, come le chiamate all’ultimo dei presidenti di seggio o degli scrutatori.”

    Ma ad Alessio deve essere partito il cervello.
    Cosa ci sarebbe di grave nel chiamare all’ultimo scrutatori e presidenti di seggio a rimpiazzare chi non si è presentato? Preferiva fare come a Palermo ed evitare di aprire i seggi?

    La batosta elettorale sembra aver avuto gravi conseguenze sulla lucidità di certi soggetti. O forse non è mai esistita.

  8. Che storia ridicola, come sempre la dx interpreta la parte dei bad losers: pronto il ricorso, etica della sconfitta (dove?) prove aneddotiche e varie ed eventuali. Il succo è che c’è poco da fare, devono andare in un posto che inizia per H.
    Dove? ACCASAAAAH!

  9. Può darsi che ci siano stati problemi nell’interpretazione dei regolamenti, è strano che Molteni candidato Sindaco ha preso 300voti in meno della somma delle liste che lo appoggiavano, il voto disgiunto aumenta la confusione ma è certo che Molteni è arrivato terzo. 10-20 voti possono essere discussi ma qui si parla di parecchie decine di voti di scarto. Un ricorso al TAR se, come probabile sarà bocciato, regala l’ennesima brutta figura alla città, aumenta la disaffezione alla Politica e soprattutto rende ancor più evidente la sconfitta politica che ha subito il centrodestra a Como: Fratelli d’Italia 12,7% in città (22,6% a livello nazionale); la Lega 6,7% in città (15% a livello nazionale). Insomma, solo la cenerentola Forza Italia si è salvata ma perché ha pensato bene di cambiare nome. 😊

  10. Perdere la cadrega fa realmente impazzire i Competentoni che hanno trasformato Como in un fenomeno da baraccone.
    Senza vergogna e senza dignità.
    Questi sono i veri protagonisti della storia.
    D’altronde i loro idoli dopo aver distrutto l’Italia provocando milioni di morti, miseria e terrore furono beccati a scappare con tutto l’oro della banca d’Italia e degli italiani e le loro amanti. Proprio un gruppo di veri patriotti e fieri italiani. Che schifo. Che pena.

  11. Landriscina ha fatto un capolavoro, far vincere la Minghetti e Rapinese! E adesso danno la colpa agli scrutatori!
    Speriamo non tornino a governare questi!
    Chissà la faccia del “federale di Como” Butti!!!! Artefice di questo capolavoro!

  12. Senatore, ma mancano i voti dei suoi compagni di merende che sono in caduta libera e poi comincio a pensare che anche lei non sia più un gran portatore di voti visto che , il nipotino ha preso un pugno di voti. La sua abilita’ e quella di salire sempre sul carro dei vincitori. Bravo….. cominci a portare a casa qualcosa di importante per Como da Roma, visto che e’ vent’anni che è giù a scaldar la Cadrega

  13. non sanno piú che inventare….. copio incollo da altro giornale locale….
    “Molinari ha tenuto a sottolineare che “è una questione di democrazia, non presentiamo ricorso perché non accettiamo la sconfitta”. Infatti, Molinari e Butti hanno posto l’accento sulla evidente impreparazione di alcuni presidenti di seggio che non avrebbero saputo affrontare e risolvere alcune situazioni in cui i voti erano poco chiari.”

    la democrazia?
    allora i padri costituenti….
    i persici…..

  14. Un solo aggettivo: patetici! Sul fatto che siano stati contattati solo negli ultimi giorni i Presidenti e Scrutatori ancora mancanti che se la prendano col Settore Elettorale, il cui assessorato, si rammenta, pare essere di Destra (e non della Lista Rapinese). Inoltre, questo fattore, se anche avesse provocato dei disagi, gli stessi li hanno subiti tutti, non solo la c.d. Destra. Per fare una revisione a regola d’arte dello spoglio, lo stesso andrebbe fatto da zero, riconteggiando tutte le schede, non sono quelle contestate da talune liste, visto che ben potrebbe essere accaduto che alcuni rappresentanti di altre liste non abbiano contestato le medesime situazioni contestate dai rappresentati della lista Molteni, solo semplicemente perché meno “pignoli”.

  15. Ammettere di avere fallito e di ricevere il giusto risultato per il nulla 2017-2022 no?
    È come l’Italia che voleva essere ripescata ai mondiali dopo aver perso con la 🇲🇰 Macedonia del Nord

  16. Inizia pe R, 8 lettere, finisce per E
    Molteni?
    Un lavoraccio per il giudice, con ‘sto caldo poi…..
    Inizia per M, 9 lettere, finisce per I
    Molteni?
    _ARIA CONDIZIONATA….C’E’ l’aria condizionata?…….
    _no
    Inizia pe R, 8 lettere, finisce per E
    Molteni?
    Inizia per M, 9 lettere, finisce per I
    Molteni?

  17. La lega cerca un posto da cameriere ma anche da lavapiatti……anche portar fuori la pattumiera gli va bene.

  18. Ma consultare un avvocato prima di dichiarare pubblicamente simili cose?
    Almeno una ricerca su Google… che ne so…

    e anche la redazione potrebbe fare lo stesso: il ballottaggio si farà regolarmente e con Rapinese. Piaccia o non piaccia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo