Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità, Politica

Salvini a Como per Molteni candidato sindaco: “Abbiamo amministrato bene. Paratie, museo in Casa del Fascio, soluzioni per la tangenziale”

La campagna elettorale a Como continua e i partiti schierano i big per il rush finale. Oggi pomeriggio è stato il turno del leader della Lega Matteo Salvini, che ha tenuto un breve comizio in Piazza Volta per appoggiare il candidato del centrodestra Giordano Molteni.

“Noi della Lega portiamo lavori come la Variante della Tremezzina e le Paratie – ha detto il leader della Lega – non facciamo miracoli, ma con tutti problemi di questi anni sono orgoglioso di quello che i comaschi hanno fatto per la loro città. E’ importante andare avanti con alcuni consiglieri uscenti per continuare lavori iniziati. Lo sport è fondamentale dopo due anni di Covid, da fare ce n’è, ci sono cose come la Ticosa e l’abbattimento delle barriere architettoniche, in una città che quest’anno dovrà affrontare un boom turistico. Como merita di essere vissuta e apprezzata”.

“Sono stato accolto con circospezione dai comaschi, poiché non sapevano chi fossi – ha detto Molteni – con il tempo mi hanno iniziato a chiamarmi per nome, facendomi capire che stiamo facendo un percorso che vogliamo fare tutti insieme. Stiamo lavorando con liste di persone serie e determinate. Dall’alto non ci hanno imposto niente, partiamo dal basso e dalla gente comune”.

A coordinare gli interventi è stata l’attuale assessore regionale ed ex vicesindaco, Alessandra Locatelli: “Abbiamo lavorato ascoltando i comaschi, ma possiamo fare di più, per arrivare a vincere ancora una volta a Como. La città si merita il centrodestra unito. La Lega ha una squadra fortissima, compresi anche gli assessori e i consiglieri uscenti. Non possiamo lasciare città a sinistra, dopo avergliela strappata cinque anni fa”.

Prima del comizio c’è stata una piccola contestazione di due ragazze con bandiera Lgbtq:

11 Commenti

  1. Da non credere…amministrato bene?? Un insulto solo il sentirlo dire. Condivido al 100% il commento di Sergio in più: piscina Muggio chiusa da 3 anni,scandali dei bandi assegnazioni lido villa Olmo e Como nuoto, strade con buche e mancata manutenzione,. HANNO ridotto Como uno scempio di degrado! Delinquenza e clandestini ovunque . Dirigenti e assessori comunali assenti incapaci molti penalmente condannati ma ancora ai loro posti. Politica da vergogna e schifo.

  2. Ci vuole una bella “facia de tola” per dire queste cose proprio a Como,dopo cinque anni di assenza totale di amministrazione comunale. Mai detto comasco fu più appropriato!!

  3. Amministrato bene? dove?, quando?, cosa?. Evidentemente hanno la memoria corta o proprio mancante. Le paratie sono lì da 14 anni e ancora non sappiamo, quando e se finiranno, la Casa del Fascio è solo una promessa, in compenso non sappiamo nulla della Caserma De Cristofori, dell’Ospedale San Martino, del Vecchio Sant’Anna, della Ticosa, del Politeama, della viabilità ed autosilos, del verde con decine di aberi morti o da sostituire (vedi via Aldo Mororo) e mancanza di potatura in viale Giulio Cesare con alberi mezzi morti che gridano vendetta. Auguri Comaschi.

  4. Abbattiamo le barriere architettoniche per il turismo, mica per i cittadini che abitano a Como!
    Questa è la SegaLombarda/SalviniLocatelli.
    Comunque fanno bene a puntare sulla scarsa memoria dei cittadini votanti: ha sempre funzionato.
    Se non dovesse funzionare la sonata sarà ancora più fracassona e, forse, definitiva.
    Abbasso SegaLombarda!

  5. “ Hanno amministrato bene…. “ dopo questa insulsa affermazione mi auguro veramente di non aver mai più a che fare con questo gruppo di persone, MAI PIÙ

  6. Non hanno ritegno, ma come cavolo può dire una cosa del genere ?? Ma ci spiega cosa hanno amministratore bene ??

  7. Beh la scelta del posto è stata furba visto che venerdì sera a quell’ora c’è tutta la tribù aperitivo, che ovviamente verranno spacciati per sostenitori del barbanera!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo