Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Politica

Tra Coronavirus e Forza Italia, la lettera di Landriscina: “Aprire la crisi ora? Forse state sbagliando momento”

E’ una lunga lettera pubblica quella inviata poco fa dal sindaco di Como, Mario Landriscina.

Evento, sia detto senza ironia, quasi unico.

Si contano sulle dita di una mano i comunicati vergati in prima persona dall’inizio del mandato. Evidentemente la tensione interna alla maggioranza sta cominciando a irritare anche il primo cittadino.

E infatti la missiva che viaggia su un doppio binario, il punto sull’emergenza Coronavirus e una risposta diretta a Forza Italia. Mai nominato direttamente ma evocato con chiarezza il partito riceve dunque la replica del sindaco dopo le assenze strategiche negli ultimi consigli comunali.

Salta il consiglio, giunta Landriscina sull’orlo della crisi. Forza Italia assente: “Non temiamo le elezioni” 

VIDEO L’impietoso appello in consiglio: mezza maggioranza assente, salta il bilancio 

Con ordine. A proposito del Coronavirus, scrive Landriscina: “Con riferimento alle dichiarazioni annunciate da esponenti della maggioranza, evidenzio che in questo momento l’unica crisi su cui sono concentrato è quella causata dal Coronavirus e che sta impegnando me e chi mi sta accanto, richiedendo massima attenzione e responsabilità da giorni e senza pausa. Proprio per questo voglio ringraziare chi sta operando nell’interesse dei cittadini in tutti i modi possibili affinché si evitino eccessi di panico, nella consapevolezza che niente deve essere lasciato al caso in quanto ci troviamo di fronte ad una situazione particolarmente complessa”.

E ancora: “Per quanto concerne i fatti accaduti in settimana relativamente alle sedute consiliari, credo sia opportuno sottolineare l’importanza di unire le forze rimandando le polemiche a tempi opportuni. Oggi la priorità è per me la salute dei miei concittadini e la gestione delle inevitabili ricadute anche economiche. Sono certo che tutti i Consiglieri siano concordi. In questo senso ho già fornito puntuali istruzioni affinché gli Assessori di riferimento, nell’osservanza delle regole comportamentali che il caso richiede, istituiscano tavoli di confronto con tutte le Categorie per pianificare ogni attività utile a mitigare le difficoltà e preparare il rilancio del nostro territorio”.

Crisi a Palazzo. Molinari: “Forza Italia dica cosa vuole”. Locatelli: “Noi, sempre col sindaco”

Quindi la parte politica dove, nonostante la scelta precisa di parole apparentemente molto diplomatiche, si legge piuttosto bene il malumore del sindaco: “Se c’è qualche parte politica che intende aprire una crisi, forse sta sbagliando il momento. A chi, della maggioranza, dichiara di non essere stato coinvolto nelle scelte strategiche rispondo che gli inviti a partecipare a riunioni, anche in tema il bilancio, li ha avuti e il non essere stati presenti è stata una libera scelta e un’opportunità persa. Da parte mia sono dispiaciuto per l’assenza di questa componente ai tavoli di discussione della maggioranza di questi mesi. Non smetterò di invitarli e sarò ben felice di ascoltare i preziosi consigli che vorranno formulare. Fin dalla prossima settimana ne avranno occasione, li attendo”.

L’ultimo passaggio è nuovamente dedicato all’emergenza sanitaria: “Concludo ribadendo che oggi il mio massimo impegno è focalizzato sulla straordinaria situazione sanitaria che si è determinata. Un grazie particolare anche alla stampa che ci sta aiutando nell’azione di corretta informazione a tutta la cittadinanza e un sentito e sincero incoraggiamento a tutti i nostri concittadini, confermando che ogni livello di questa Amministrazione si prodigherà ulteriormente e senza sosta per non rinunciare al nostro benessere presente e futuro”.

CORONAVIRUS TUTTI GLI AGGIORNAMENTI DA COMO, LOMBARDIA E TICINO

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo