Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità, Politica

VIDEO Rapinese, Cappelletti e il ballottaggio: “Chi domenica 26 giugno non va a votare è del Pd”

Giro pomeridiano per il candidato sindaco Alessandro Rapinese e l’assessore designato al Verde Michele Cappelletti. Lo hanno fatto nel parchetto di piazzale Giotto a Prestino.

“Mi sembra messo un po’ maluccio, il parco in sé è splendido, proprio splendido ma c’è da lavorare”, segnalano i due evidenziando spazzatura abbandonata.

“Il parco è davvero splendido – sottolinea il candidato sindaco – potremmo far invida a San Fermo, che è qui vicino, se lo curassimo bene”.

Poi considerazioni in vista del ballottaggio contro la candidata del centrosinistra Barbara Minghetti. “Comunque prima di darti la delega Mike (al Verde appunto, Ndr), abbiamo un piccolo problema nel senso che dobbiamo vincere le elezioni. Io ho fatto questa riflessione: chi domenica 26 giugno non va a votare è del Pd. Perché chiunque non dovesse presentarsi (noi siamo in ritardo e abbiamo bisogno di voti freschi e nuovi), chi non dovesse andare a votare il 26 giugno è del Pd. Quindi se non sei del Pd e non hai votato al primo turno, o hai votato altri partiti, il 26 giugno vai a votare la lista Rapinese Sindaco. Altrimenti sei del Pd”.

Ecco il video:

20 Commenti

  1. Daje che siamo fortissimi, guarda che argomenti che abbiamo!

    Ovviamente meglio non parlare di cosa faremmo per Como, che altrimenti ci sarebbe da piangere.

  2. Mi era sfuggito il video. Me ne ha parlato stamane un mio amico (di destra tra l’altro!) che lo ha definito il monologo di uno zuzzurellone, lui ha utilizzato un sinonimo più colorito!! Mah… io trovo la spavalda incontinenza di Rapinese divertente ma, oltre al sorriso, nulla più. Se per assicurarsi la vittoria al ballottaggio raccomanda al suo amico di far svuotare i cestini e raccomanda agli elettori di centrosinistra di andare al mare, ha proprio pochissimi argomenti. Sarebbe opportuno confrontare i programmi più ancora della competenza delle future squadre di governo. Mah si sa, stiamo parlando con Rapinese e con i suoi amici del bar sotto casa. Con Landriscina o con Veronelli, ma a questo punto neppure con Molinari o Molteni, il confronto tra centrosinistra e centrodestra, tra due modi di vedere il futuro di una città in crisi, non si sarebbe ridotto in qualche gag di cabaret e per di più neppure di grande qualità! È andata così….cosa vogliamo farci. 😊

  3. Domenica si vedrà il senso di responsabilità dei Comaschi e se veramente intendono fare qualcosa per cambiare una situazione stagnante ormai da decenni.

  4. Caro Rapinese io non voterò ne lei ne la sig.ta Minghetti perché reputo entrambi non adeguati.
    Lei perché anche se ha esperienza della macchina amministrativa è incapace di dialogare senza offendere (dalla questione oggettiva, passa al soggetto denigrandolo) e la sig.ra Minghetti risulta del tutto impreparata e ignorante dei meccanismi della pubblica amministrazione dal momento che ha dichiarato di dover fare un accesso agli atti per conoscere il perché dell’affitto di Villa Olmo, ecco una consigliera avrebbe dovuto saperlo e ancor più come si gestisce un avanzo di amministrazione.
    Auguri ad entrambi, vinca il migliore (se così si può dire) e soprattutto auguri a Como a ai Comaschi che vi hanno consentito votando o astenendosi ad una prossima giunta peggiore di quelle già vissute.

  5. Ma certoooooooo PD e M5S hanno sempre proposte serissime! Neanche da dire! Vengono pure realizzate! Come il reddito di cittadinanza! In quel caso sono stati di parola! Nessuno nega la serietà! Per il bonus 100% sono un attimo in difficoltà, ma puoi non conta, queste cose si rivolvono! Non parliamone tanto. Certo che anche queste frasi che chi non va a voltare è del PD neanche più i bambini parlano così, dai, Rapinese! Contieniti! Signurrrr vutem! Come siamo messi!!!

    1. Reddito di cittadinanza è stato approvato da Grillini e Leghisti.

      Nessuno di loro sostiene Minghetti, anzi: Salvini ha detto di votare Rapinese.

      Populista come loro!

  6. Rapinese, come tutti, avrà sicuramente i suoi limiti, ma è così come lo vedete. Piaccia o meno. La Donna-in-carriera, invece, non è affatto trasparente. Prima non si fa vedere per 5 anni alle riunioni del consiglio comunale, poi pretende di diventare sindaco della città, per difendere gli interessi delle cerchie ristrette di cui fa parte. Non fidiamoci.

  7. Ma…è per caso la versione comasco del video di Putin che tratta come uno “scolaretto” il capo dei servizi segreti russi? Con il simpaticissimo ‘Mike’ (Lesson number 1: no English, please. “Siamo in Italia” cit Rapinese) ridotto al ruolo del yesman che sorride in modo imbarazzato alle battute del capo e Uomo Forte solo al comando?

  8. Le doti tribunizie certo non gli mancano di…
    Sembra di guardare la sceneggiatura del film: “la marcia su Palazzo Cernezzi”!

  9. Caro sig. Rapinese, Como non ha mai avuto un candidato così involuto come lei, la Minghetti ha presentato un programma serio, non proposte assurde.

  10. Ah e comunque ho fatto una riflessione anche io… Considerando che chi non ti ha votato al primo turno (perché sicuramente gli stavi sulle palle per la tua suberbia e la tua spocchiosità) perché mai adesso dovrebbe cambiare idea? Bisogna essere coerenti nella vita.

  11. Si a proposito di san fermo il sig. Rapinese cosa ha intenzione di fare per la questione parcheggio ospedale e per la convenzione?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo