Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Punti di vista

Giunta spaccata sui senzatetto, Agenda Como 2030: “Petizione per l’Abbondino a Como Accoglie”

Italia Viva, Azione e +Europa, i partiti confluiti nel raggruppamento di “Agenda Como 2030” propongono l’associazione Como Accoglie per l’Abbondino d’Oro (2022, visto che le scelte per quest’anno sono già state fatte: qui l’articolo).

Una proposta – appoggiata a una petizione online – che nasce dopo il voto che ha spaccato la giunta comunale per la concessione ai volontari di un piccolo locale di via Milano Alta per le coperte ai senzatetto: i due assessori leghisti, Adriano Caldara e Alessandra Bonduri, hanno votato contro, e la titolare delle deleghe ai Servizi Sociali, Angela Corengia, sì è astenuta. Il provvedimento è poi comunque passato grazie al voto favorevole degli altri assessori, ma la polemica ha avuto forte eco.

Locale a Como Accoglie per le coperte ai senzatetto, no Lega, Corengia (Servizi Sociali) si astiene. Nessi: “Vergognosa”

Di seguito, la nota di Agenda Como 2030

Oggi il calendario ci ricorda la figura di San Martino, il santo guerriero convertito alla Carità. C’è chi lo ricorda per “l’estate di San Martino” e chi per la bella vicenda del soldato che divide il suo mantello con il povero. La storia dell’arte ci consegna un ampio numero di rappresentazioni di questo atto di carità, perché la religione ha sempre utilizzato simboli e personaggi per indicare la giusta via ai propri fedeli.

Anche il crocifisso è un simbolo: l’amore più grande è donare la propria vita per gli altri. E chi lo porta sul petto, o lo mostra in pubblico, dovrebbe esprimere nelle parole e nelle azioni proprio questo valore di carità e non solo. E così si può rimanere sorpresi quando si legge del no degli assessori della Lega che negano la proroga dell’uso di uno spazio a Como Accoglie (proprio l’associazione chi rinnova ancora oggi il gesto di carità di San Martino).

Ma come? Eppure sono i seguaci del capitano, quello della croce brandita e baciata nelle pubbliche piazze. In questa strana vicenda, l’assessore al sociale – che della Lega non è – si è invece ispirata più modestamente alla figura di Ponzio Pilato lavandosene le mani.

Così va nell’autunno di una città di confine, ricca e bella, di fronte a una normale scelta “amministrativa”. Arriverà l’estate di San Martino? Non si sa. Due o tre discepoli distratti della politica locale non possono tanto. Ci rasserena però sapere che in questa città distratta e silente c’è un’organizzazione che ha colto il messaggio del santo e che porta calore agli ultimi nel freddo dell’inverno. Per noi la carità è un valore come la coerenza… pertanto ci piace proporre “Como Accoglie” per il prossimo Abbondino d’oro.

E se questa amministrazione non sarà in grado di riconoscere, nella coerenza, il valore della carità, non ce ne meravigliamo, perché non è vero che i politici sono tutti uguali.

Siamo proprio diversi. Laicamente e civilmente opposti.

QUI LA PETIZIONE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo