Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Punti di vista

Facciamo così: asfaltiamola ‘sta passeggiata a lago. Basta verde, mettiamoci un parcheggio

La proposta è davvero di quelle semplici, fattibili, senza voli pindarici. E nasce dalla visione di queste fotografie di quella che un tempo era la passeggiata a lago Amici di Como, poi diventata ex Amici di Como, ora comunale al 100%.

Parliamo dell’unico tratto di lungolago cittadino riaperto e fruibile, a 11 anni dall’apertura del calvario-paratie (trattenere risate e lacrime, please).

Ebbene, le condizioni in cui versa uno dei punti largamente più turistici della città – di una città che registra oltre 2 milioni di visitatori all’anno, ormai, dei quali i tre quarti stranieri – non stiamo nemmeno qui a descriverle. Le foto delle condizioni ignobili, vergognose, che in altri tempi avrebbero scatenato polemiche a non finire, parlano oggettivamente da sole.

E dunque, veniamo subito alla proposta. C’è grande fame di parcheggi, a Como, giusto? Le strisce bianche, gialle e blu non bastano mai, giusto? Posteggiare praticamente dentro il lago, non è il sogno proibito di tantissimi?

Ebbene, allora facciamolo. Il Comune lo faccia. Lasciamo perdere le ridicole promesse di curare il verde, di chiedere scusa per quella vergogna, di garantire che cambierà tutto, tornerà l’erba ecc ecc.

Asfaltiamo. Copriamo di bitume. Coliamoci sopra cemento e vernice. Roba da una manciata di euro e di ore di lavoro.

Facciamo lì, sul lungolago, il parcheggio più cool del mondo, togliamocelo ‘sto problema di curare il verde, bagnarlo, tagliarlo.

Tanto, per mostrare un così squallido biglietto da visita a tutto il mondo, le code, lo smog e la follia distopica di un posteggio vista lago sarebbero davvero il meno.

 

 

10 Commenti

  1. Ma, chi è l’assessore responsabile dei 380.000 € non spesi e ritornati in regione ?
    Sarà colpa degli uscieri?

  2. Buongiorno,,
    Confido sia una fake news, lo sfregio sarebbe del tutto ninsensato, non solo perché non è stata effettuata credo una previa perizia tecnico-agronomica, e ambientale. Piuttosto che con il milione e mezzo della tassa di soggiorno si riabbellisca l’ area. Confido che Italia Nostra e comitati di cittadine e cittadini, dovesse accadere un tale scempio intervengano con un esposto in Procura, sono pronto a sottoscriverlo, stiamo andando oltre. Si intervenga subito invece verso una competente valutazione fitosanitaria e si risolvano i problemi nell ‘ area ex Zambrotta.
    Sono allibito, sempre peggio.
    Baci e Abbracci, non stiamo sereni
    Davide Fent

  3. Ma siamo sicuri che siano aree del comune o sono ancora in gestione agli Amici di Como? Strano perché dopo aver abbellito il lungolago passeggiata con piante e irrigatori pare strana questa cosa. Certamente un guasto all impianto potrebbe accadere
    Sarebbe buona cosa capire quando è stata passata la gestione al comune o se mai sia stata formalizzata e si spara sempre sull amministrazione. Ma criticare va bene… avete notato anche voi che bella la parte verde della stazione San Giovanni e di viale Geno? Oppure solo io giorno per la città è noto che le cose vengono fatte? Non spariamo sempre su tutti ma cerchiamo, come cittadini, di far emergere anche il buono che viene fatto da Galli e dai suoi collaboratori certamente su questo punto prenderanno rimedio e poi le recinzioni siamo certi che non siano state lasciate da altri settori ? Dai…un po’ di positività non guasta davvero e poi grande Galli che ha evidenziato che i giardini a lago, anche se con ritardo ma avrà cambiato tecnici,(?) erano un disastro senza che nessuno evidenziasse la totale assenza di impianti etc insomma evitare varianti approfondendo il tema è cosa buona ed evita di far varianti con aumenti di prezzo che sono poi errori palesi di progettazione…ereditati. VivaComo!!!

  4. Adoro Como e il “mio” lago.
    Perchè, perchè, mi costringono a vergognarmene?
    Non so se il sentimento che prevale sia l’orrore, o la rabbia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: