Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità, Sanità

Sant’Anna, 7 i ricoveri in Intensiva per covid: “5 non vaccinati, il più giovane ha 47 anni”

Sono sette i pazienti Covid positivi ricoverati nella Terapia Intensiva dell’ospedale Sant’Anna, riattivata da Asst Lariana, nell’ambito della riorganizzazione prevista a livello regionale, lo scorso 3 dicembre.

Dei sette pazienti, due sono residenti nella provincia di Como e i restanti provengono da altre province lombarde (Lodi, Varese, Legnano e Monza). “Dei sette pazienti che sono ricoverati – spiega il primario di Anestesia e Rianimazione 2, il dottor Andrea Lombardo, da cui dipende la terapia intensiva Covid – cinque non hanno effettuato alcuna vaccinazione anti Covid. Gli altri due hanno ricevuto le prime due dosi. Questo lo dico perché è evidente che l’unica possibilità per rallentare ed invertire l’andamento dell’epidemia è il vaccino, unito a comportamenti corretti (distanziamento sociale, utilizzo della mascherina e lavaggio delle mani)”.  Il paziente più anziano ricoverato in Terapia Intensiva ha 74 anni e il più giovane, non vaccinato, ha 47 anni.

“Al momento Regione ci ha chiesto l’attivazione di otto posti letto per il ricovero dei pazienti Covid – conclude il dottor Lombardo – Se l’andamento epidemiologico dovesse peggiorare è possibile che si debbano aprire altri posti letto”. Complessivamente l’ospedale Sant’Anna ha in carico 66 pazienti Covid, di cui 61 già ricoverati in reparto (e di questi sette in terapia intensiva) e 5 in attesa al Pronto Soccorso del Sant’Anna (aggiornamento a stamattina alle ore 8, ndr).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo